Iscriviti

Tragedia a Bolzano: agricoltore 43enne muore travolto da una colata di fango

Un 43enne è morto mentre stava drenabdo l'acqua scesa a valle a causa di un temporale improvviso. Due smottamenti del terreno lo hanno sorpreso e travolto, uccidendolo sotto il fango a poche decine di metri da casa.

Cronaca
Pubblicato il 16 agosto 2021, alle ore 12:44

Mi piace
0
0
Tragedia a Bolzano: agricoltore 43enne muore travolto da una colata di fango

A volte il destino è davvero crudele e quanto accaduto ad un 43enne ne è un esempio. L’uomo si trovava fuori, a poche decine di metri da casa, quando è stato travolto da un’improvvisa colata di fango che lo ha ucciso. 

La tragedia si è consumata nelle scorse ore in Val Sarentino, Alto Adige...esattamente nel tardo pomeriggio di domenica 15 agosto, nella zona di Valdurna, frazione del comune italiano di Sarentino, nella provincia autonoma di Bolzano.

Chi è la vittima

La vittima è un agricoltore del posto. L’uomo era uscito di casa per il forte temporale che stava rischiando di allagare campi e abitazioni della zona. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, che era un vigile del fuoco volontario, era impegnato a drenare l’acqua scesa a valle a causa della tempesta, quando due smottamenti di terreno lo hanno travolto, seppellendolo sotto diversi centimetri di fango che non gli hanno lasciato scampo. 

Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Sul luogo in cui si è consumata la tragedia sono intervenute immediatamente, una volta lanciato l’allarme, le squadre dei pompieri volontari della valle, raggiunte dalle squadre del corpo permanente di Bolzano e dagli uomini del soccorso alpino. 

Per ritrovare il corpo dell’agricoltore è stato necessario un lungo e complesso lavoro di scavo. I pompieri lo hanno estratto ancora vivo ma non sono riusciti, nonostante infiniti sforzi, a salvargli la vita. Sin da subito, le sue condizioni sono apparse disperate. E’ stato rianimato dal personale della croce bianca e trasporato d’urgenza presso l’ospedale di Bolzano in elisoccorso ma il suo cuore ha smesso di battere poco dopo.

Intanto i pompieri continuano a mettere in sicurezza l’area dove la colata di fango ha raggiunto le case un po più a valle. La Protezione Civile regionale ha emesso un avviso di criticità idrogeologica dalle 10.00 di oggi alle 3.00 di domani. È segnalata inoltre, la possibilità di frane superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una tragedia immane, non ci sono davvero parole per commentare l'accaduto. Mi stringo al dolore dei familiari della vittima, rimasta sepolta dal fango sino a perdere la vita. Il maltempo ha colpito ancora. Riposa in pace e veglia sempre su coloro che ti hanno amato durante la tua vita terrena.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!