Iscriviti
Torino

Torino: si è svegliato Eitan, il bambino unico sopravvissuto alla strage del Mottarone

Si tratta del piccolo Eitan, di soli 5 anni, che nel crollo della cabina della funivia ha perso i genitori, i nonni e un fratellino. Le salme dei famigliari saranno riportate in Israele, dove saranno sepolte. Il bimbo si trova ancora in una fase delicata.

Cronaca
Pubblicato il 26 maggio 2021, alle ore 13:04

Mi piace
1
0
Torino: si è svegliato Eitan, il bambino unico sopravvissuto alla strage del Mottarone

È stato estubato il piccolo Eitan, il bimbo israeliano di 5 anni, unico sopravvissuto della strage avvenuta sul Mottarone domenica scorsa, dove una cabina della funivia che collegava Stresa alla montagna è improvvisamente caduta nel vuoto. Sul caso ci sono le indagini della Procura di Verbania e dei carabinieri della locale stazione. In queste ore sono cominciate le operazioni di risveglio dell’infante, le cui condizioni di salute rimangono ancora abbastanza serie.

Accanto a lui, presso il Reparto di Rianimazione dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino, si trova la zia Aya, sorella del padre deceduto insieme ai suoi famigliari nel disastro di domenica. “Per un momento il piccolo Eitan ha ripreso conoscenza” – così afferma il direttore della Città della Salute di Torino, Giovanni La Valle. I sanitari informano che comunque la notte appena trascorsa è stata tranquilla, e questo conferma le condizioni di stabilità del piccolo.

Le salme dei famigliari rimpatriate in Israele

In queste ore le salme dei genitori, dei nonni e del fratellino di Eitan saranno trasferite in Israele, dove avranno una degna sepoltura. Per quanto riguarda la tragedia, anche il Premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha espresso cordoglio per i suoi concittadini deceduti e per tutto il dramma che ha colpito il nostro Paese.

Una tragedia assurda, difficile ancora da comprendere per certi versi. Quattordici vite spezzate in un amen. A bordo della cabina c’erano 15 persone. Eitan è stato probabilmente salvato dal forte abbraccio del padre, che lo ha stretto a sé con tutta la sua forza, forse nell’ultimo, disperato tentativo di salvargli la vita.

E quel gesto eroico molto probabilmente ha dato i suoi frutti. Quando ha aperto gli occhi, Eitan si è trovato di fronte il volto conosciuto della zia, nonchè quello dei medici e degli infermieri che lo stanno curando. Tutto il mondo adesso fa il tifo per questo bambino, che ha perso tutti i suoi cari rimanendo orfano dei genitori in una tragedia che ha sconvolto l’Italia intera.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Il piccolo Eitan è stabile, ed è l'unico sopravvissuto della strage avvenuta sul Mottarone. Il bimbo molto probabilmente dovrebbe farcela. Si spera che i responsabili di questo immane disastro paghino per le omissioni che ci sono state, non si può morire in questa maniera, è inaccettabile. Una giornata che doveva essere di relax e spensieratezza si è trasformata in un dramma che ha colpito tutta Italia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!