Iscriviti
Torino

Torino, guardia giurata 48enne uccide l’ex moglie a colpi di pistola: arrestato

Choc a Torino, dove un 48enne nato a Brindisi ha ucciso questo pomeriggio la ex moglie coetanea che abitava al piano di sotto in una palazzina di Corso Novara 87. Il movente sarebbe passionale, l'uomo è stato arrestato con l'accusa di omicidio dalla polizia.

Cronaca
Pubblicato il 7 maggio 2021, alle ore 21:02

Mi piace
0
0
Torino, guardia giurata 48enne uccide l’ex moglie a colpi di pistola:  arrestato

Dramma familiare a Torino nel pomeriggio di oggi, dove un uomo di 48 anni nato a Brindisi, guardia giurata ormai in cassa integrazione da qualche tempo, ha ucciso la ex moglie dalla quale si era separato da qualche tempo. Secondo quanto riferiscono i media locali, i due abitavano in due case differenti all’interno di una palazzina di Corso Novara, in zona Barriera. Lui abitava al quinto piano, la ex moglie al quarto. All’improvviso il 48enne è sceso e ha aspettato la moglie, sua coetanea, sul pianerottolo. 

Qundo lei è arrivata è cominciata subito una discussione, che pare sia stata sentita anche dai vicini. Urla talmente tanto forti che hanno costretto chi abitava lì vicino a comporre il numero unico delle emergenze 112 e richiedere l’intervento di una volante della Polizia di Stato. Gli agenti sono arrivati in pochi minuti in Corso Novara, ma quando sono entrati nella palazzina per la signora non vi era più nulla da fare. L’ex marito, al culmine della lite, avrebbe infatti estratto una pistola, proprio quella d’ordinanza, e ha sparato almeno cinque colpi contro la donna. Per lei le ferite sono state fatali. 

Avevano due figli

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 della Croce Verde di Villastellone: la donna era ancora viva quando la Polizia è entrata in casa. Nonostante i ripetuti tentativi di rianimarla la signora non ce l’ha fatta. L’uomo è stato immediatamente raggiunto dagli uomini in divisa e portato in Questura per essere interrogato.

Secondo quanto si apprende da Torino Today è stato arrestato. Per lui dovrebbe essere formalizzata l’accusa di omicidio. Secondo quanto hanno dichiarato alcuni vicini, lui non aveva accettato la separazione dalla ex moglie, anche se non lo aveva dato a vedere e sembrava che avesse reagito bene. Dal matrimonio dei due sono nati due figli: questi ultimi sono un ragazzo e una ragazza

In Corso Novara adesso c’è sgomento per quanto accaduto questo pomeriggio. “L’avevo vista dieci minuti prima, l’avevo salutata mentre rientrava a casa con le borse della spesa. Poi ho sentito i colpi di pistola” – così commenta un’amica della vittima a Fanpage. L’arma del delitto, regolarmente detenuta, è stata sequestrata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Ennesimo femminicidio, oggi, nel nostro Paese; ennesima donna uccisa dall'ex, a colpi di pistola . Una piaga, questa, ampiamente diffusa sull'intero territorio nazionale che suscita non poche preoccupazioni. Sono vicino al dolore dei familiari della povera donna scomparsa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!