Iscriviti
Torino

Torino, 18enne cade nel Po: soccorsa da una passante. Si pensa al suicidio

Una giovane 18enne tenta di togliersi la vita, ma l'intervento di una passante è fatale per soccorrerla e portarla in salvo grazie anche all'intervento dei soccorritori e dei vigli del fuoco.

Cronaca
Pubblicato il 6 luglio 2021, alle ore 11:47

Mi piace
1
0
Torino, 18enne cade nel Po: soccorsa da una passante. Si pensa al suicidio

Sono sempre di più i giovani che, nell’ultimo periodo, forse stanchi e svogliati, anche a causa della pandemia, decidono di suicidarsi mettendo così fine alla propria vita. L’ultimo caso di giovane in procinto, si pensa, di suicidarsi è stato fermato in tempo. A Torino, una 18enne cade nel Po, ma è soccorsa da una passante che riesce a metterla in salvo e impedire che la tragedia avvenga. 

Il fatto è accaduto a Torino nella giornata del 5 luglio quando una diciottenne è caduta nelle acque del fiume Po. Sul luogo sono immediatamente giunti i vigili del fuoco che sono riusciti a salvarla grazie a un gommone. La giovane è stata soccorsa anche dai soccorritori del 118, ma le condizioni sono stabili e non destano particolari preoccupazioni. 

In base alle prime indagini, si pensa che la giovane abbia tentato il suicidio e, grazie all’intervento della passante che giungeva in quella zona ed è riuscita ad afferrarla con un braccio, si è evitata l’ennesima morte tra i giovani che pensano al suicidio. È stata proprio la donna ad allertare i vigili del fuoco, il personale del 118 in modo da poter dare alla giovane le prime cure e verificare le sue condizioni di salute dopo il folle gesto. 

I Carabinieri hanno effettuato le prime indagini in modo da capire la dinamica dei fatti. La giovane è poi stata trasportata alle Molinette di Torino dove i medici la stanno assistendo i modo da verificare le proprie condizioni. Non è il primo caso che è successo, in quanto il 14 gennaio scorso un’altra donna si è buttata volontariamente nelle acque del fiume Po, ma è riuscita a salvarsi grazie ad alcuni ragazzi che praticavano canottaggio e l’hanno portata a riva.

Chi sta vivendo condizioni difficili e pensa di suicidarsi, può chiedere aiuto contattando il 112 oppure mettersi in contatto con il Telefono Amico in modo che possa aiutarlo a superare questo momento difficile. I medici e gli psicologi possono venire in soccorso dando il loro contributo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Sinceramente mi mette tristezza pensare a molti giovani che decidono di mettere fine alla propria vita, forse perché insoddisfatti e non riescono a trovare i giusti stimoli per andare avanti. Fortunatamente, questa ragazza è riuscita a salvarsi grazie all'intervento della donna che l'ha aiutata e non si è girata dall'altra parte. Speriamo che, in momenti di difficoltà, abbia la forza di chiedere aiuto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!