Iscriviti
Roma

Terremoto, Roma trema: scossa di magnitudo 3.5 nella notte

L'epicentro del sisma è stato localizzato a 24 Km da Roma e a 10 Km di profondità. Avvertito in particolare nel quadrante Est della Capitale, da Ciampino ai Castelli Romani, fino Ostia e Casal Palocco.

Cronaca
Pubblicato il 30 dicembre 2018, alle ore 08:38

Mi piace
7
0
Terremoto, Roma trema: scossa di magnitudo 3.5 nella notte

Roma ha tremato nella notte gettando nella paura la popolazione. Passata da poco la mezzanotte di sabato, è stata avvertita una scossa di terremoto che ha fatto tremare la Capitale. Due minuti dopo la scossa, avvenuta alle 00:52 del 30 dicembre 2018, un tweet dell’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha comunicato una stima provvisoria di quanto avvertito: “#terremoto Mag tra 3.0 e 3.5 ore 00:52 IT del 30-12-2018, prov/zona Roma“.

Come sempre, la notizia è stata divulgata anche attraverso i social network. Da qui sono partiti vari messaggi da tutti coloro che, svegli o svegliati di colpo, hanno avvertito la scossa del terremoto indicando la zona e avvisando parenti e amici del risveglio nella paura ma senza danni a persone o cose.

Le zone interessate dal sisma

L’epicentro del sisma è stato localizzato tra Gallicano e Colonna nel Lazio, a 24 km dalla capitale, e a 10 km di profondità. Tutta la città ha avvertito il terremoto, in modo particolare sono stati colti dallo spavento coloro che abitano i piani più alti degli edifici e nella zona del quadrante est romano.

Si sa per certo che la terra ha tremato nella zona di Ciampino, nella zona dei Castelli Romani e Palestrina. Dopo il sisma, i vigili del fuoco della Capitale hanno ricevuto telefonate dalle zone di Montesacro, Tor Vergata, Torre Maura, via Prenestina, Talenti, Borghesiana, Vermicino, Eur e da tutto il quadrante Est. Pare che la scossa sia stata avvertita in modo chiaro anche a Ostia e Casal Palocco.

L’Ansa ha comunicato che “La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - E speriamo sia vero che non ci sono stati danni a persone o a cose. Chiudere l'anno nella paura penso sia molto triste... meglio guardare avanti, all'anno che verrà. Di certo se c'è stata una prima scossa è cosa buona che gli esperti cerchino di capirne portata ed l'evoluzione e diano dei suggerimenti alla popolazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!