Iscriviti

Terremoto a Macerata: scossa di magnitudo 3.8 a Visso

Una scossa di terremoto ha colpito, nel primo pomeriggio di oggi, la provincia di Macerata, con epicentro nel comune di Visso. Si tratta di una scossa di intensità pari a magnitudo 3.8.

Cronaca
Pubblicato il 18 ottobre 2021, alle ore 16:35

Mi piace
0
0
Terremoto a Macerata: scossa di magnitudo 3.8 a Visso

Una scossa di terremoto ha colpito, nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 18 ottobre, il comune di Visso, in provincia di Macerata. Secondo i rilievi dellIngv, si tratta di una scossa d’intensità pari a magnitudo 3.8 della scala Richter.

L’evento sismico è stato avvertito chiaramente dalla popolazione tra Marche e Abruzzo ma anche nel Lazio e dell’Umbria. Segnalazioni sono arrivate, oltre che dalla provincia marchigiana, epicentro del terremoto, dalle province di Ascoli Piceno, Teramo, l’Aquila, Perugia e persino da Rieti, nel Lazio. Al momento non vengono segnalati danni.

La segnalazione dei sismografi

I sismografi dell’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia hanno segnalato il terremoto di Macerata alle 14:55 circa, con epicentro nel comune di Visso. Il terremoto, di magnitudo 3.8 a Macerata è avvenuto a circa 2 km a est del centro di Visso, precisamente alle 14:54:17 ora italiana. In base agli stessi rilievi dell’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia, l’epicentro del terremoto è stato localizzato alle coordinate geografiche (lat, lon) 42.929,13.113, mentre l’ipocentro è stato individuato ad una profondità di circa 10 km.

L’area colpita dal terremoto di oggi è la stessa del terribile terremoto che ha devastato il Centro Italia nel 2016. Ovviamente la scossa ha creato preoccupazioni e attimi di terrore in coloro che abitano nelle casette d’emergenza “Sae” , in cui vivono ancora molti di quelli che hanno perso casa. La scossa di magnitudo 3.8 è stata seguita subito da un altro terremoto di minore intensità, di magnitudo 2.3, registrato dai sismografi alle 14:56 con epicentro a Ussita, con coordinate geografiche (lat, lon) 42.927,13.124, ad una profondità di 9 chilometri circa.

I terremoti di 5 anni fa colpirono la zona di Amatrice, Norcia e appunto Visso. La prima scossa di magnitudo 6 la notte del 24 agosto 2016 tra i Comuni di Accumoli e Arquata del Tronto. Due giorni dopo un’altra serie di scosse superiore a 5 gradi di magnitudo, con epicentri proprio lungo il confine umbro-marchigiano. Il 30 ottobre ci fu un sisma in provincia di Perugia, senza dimenticare poi a gennaio 2017 altre forti scosse nella zona vicino l’Aquila. In tutto ci furono più di 300 vittime e oltre 40mila sfollati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - La terra continua a tremare, seminando preoccupazione nella zona che, 5 anni fa, è stata devastata dai terremoti che causarono un gran numero di vittime e sfollati. In queste ore la preoccupazione sale, sommandosi a quella già connaturata della pandemia da Covid. Speriamo che la terra si plachi, non facendo danni come nel 2016.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!