Iscriviti

Sud Sardegna, ucciso a colpi di accetta lo chef Alessio Madeddu

La tragedia si è verificata nelle scorse ore a Porto Budello, nel Sud Sardegna. L'uomo era noto per aver partecipato al programma di Sky "Quattro ristoranti" ma anche per aver ribaltato con una ruspa una macchina dei carabinieri nel 2020.

Cronaca
Pubblicato il 28 ottobre 2021, alle ore 13:48

Mi piace
0
0
Sud Sardegna, ucciso a colpi di accetta lo chef Alessio Madeddu

Una terribile tragedia si è verificata in queste ore a Porto Budello, nel Sud Sardegna, dove lo chef 51enne Alessio Madeddu è stato trovato privo di vita davanti al suo locale. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, sul corpo dell’uomo c’erano diverse e gravi ferite, probabilmente provocate da un’arma da taglio. Si pensa che il professionista sia stato colpito da qualcuno a colpi di accetta. Madeddu era noto in tutta Italia per aver partecipato al programma di Sky “Quattro ristoranti” con Alessandro Borghese

Il suo corpo è stato trovato davanti al suo locale di Porto Budello. Originario di Teulada, Madeddu al programma Sky aveva partecipato con il suo ittiturismo e le sue specialità casalinghe a base di pesce fresco. Ma il 51enne non era solo noto per essere andato in telvisione, in quanto il 2 novembre 2020 venne fermato in stato d’ebbrezza dai carabinieri dopo essere uscito di strada. L’uomo reagì in maniera violenta: con una ruspa ribaltò infatti la volante dei militari, danneggiandola gravemente e mettendo a repentaglio la vita degli agenti.

La condanna

In quell’occasione Madeddu si era anche rifiutato di sottoporsi all’alcol test. L’uomo si trovava alla guida del suo furgone. Per l’episodio in questione lo chef ha dovuto anche affrontare serie conseguenze penali, e a marzo 2021 era stato condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione con l’accusa di tentato omicidio. 

Il suo locale “Sabor’e Mari” è conosciuto in tutta la zona. Al momento la persona che avrebbe colpito Madeddu resta ricercata e i carabinieri sono alla sua ricerca. Non sono noti i motivi che hanno portato a questo tremendo delitto che ha sconvolto Porto Budello. Saranno gli inquirenti a chiarire i fatti. 

Alessio Madeddu aveva acquisito la gestione del ristorante dalla sorella e dal padre. Sul caso indagano i carabinieri del Comando Provinciale di Cagliari e quelli della compagnia di Carbonia. Il 51enne ha trascorso anche cinque mesi in custodia cautelare prima di ottenere il regime di domiciliari.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un dramma assurdo quello che si è verificato nel Sud Sardegna, dove lo chef Madeddu è stato assassinato a colpi di accetta. Queste notizie ci fanno capire di come la violenza sia cosa molto radicata nel nostro Paese, dove molte persone vengono uccise per futili motivi. Su questo caso saanno gli inquirenti ad indagare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!