Iscriviti

Sparano "per noia" ai passanti e contro un’autovettura: guai per due minori nel brindisino

I ragazzini avrebbero sparato con una pistola a gas dei pallini contro un'auto, poi avrebbero colpito anche una ragazza sparando i pallini dal balcone sempre con la stessa arma. Un terzo minore segnalato anch'esso alla Procura dei Minori.

Cronaca
Pubblicato il 6 febbraio 2021, alle ore 15:50

Mi piace
1
0
Sparano "per noia" ai passanti e contro un’autovettura: guai per due minori nel brindisino

Avrebbe potuto avere gravi conseguenze il gesto di alcuni ragazzini a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, i quali hanno esploso dei pallini con una pistola a gas Co2 per strada. Secondo quanto riferiscono i media locali, i giovanissimi, forse per noia, hanno cominciato a sparare contro un’autovettura, mentre in seguito ad un gesto simile, mentre sparavano dal balcone, sulla strada hanno colpito una ragazza che con un’amica stava transitando sul posto. Ad allertare i carabinieri sono stati alcuni residenti, che si sono accorti di quello che stava succedendo. Il primo episodio si sarebbe verificato nella giornata del 28 gennaio

Qui tre minorenni avrebbero sparato i pallini appunto contro l’auto, procurando dei danni per un ammontare di 500 euro. La proprietaria del veicolo ha chiamato i carabinieri, che hanno quindi raggiunto i minori chiedendo spiegazioni di quanto avevano appena fatto. I militari non hanno potuto far altro che identificarli, allertando subito i genitori, che si sono recati con i propri i figli in caserma per ottemperare alle formalità del caso. In quella sede è stato stabilito anche l’ammontare del danno. 

Il secondo episodio: gli spari dal balcone

Il secondo episodio simile si verificò la sera del 4 febbraio. In quella circostanza due dei minori che erano stati già fermati per gli spari contro la macchina, hanno preso la stessa pistola a gas cominciando a sparare sulla strada dal balcone. Qui è stata appunto colpita la ragazzina minorenne che stava passeggiando tranquillamente con un’amica. La giovane si è subito accorta che un corpo contundente l’avesse colpita all’altezza dell’occhio. 

Questione di millimetri e la ragazzina avrebbe potuto subire serie conseguenze anche alla vista. Il pallino ha colpito la fronte a quattro centrimetri dall’occhio. Capendo di aver colpito qualcuno i due si sono rintanati in casa, chiudendo immediatamente la finestra. Il movimento però è stato notato, tanto che in tarda serata i genitori della vittima si sono recati dai carabinieri per sporgere regolare denuncia. A questo punto i militari hanno agito in maniera più decisa. 

Considerato la reiterazione del reato, si sono recati nell’abitazione indicata e hanno effettuato una perquisizione all’indirizzo dei due ragazzi. In casa è stata ritrovata la pistola a gas Co2 utilizzata per sparare sia contro l’auto che contro i passanti. Si trattava di una semiautomatica , priva di marca e tappo rosso. La ragazzina colpita, invece, è stata trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, dove è stata gudicata guaribile in 30 giorni. La giovane ha riportato un “trauma contusivo escoriato regione frontale destra”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un episodio davvero assurdo quello avvenuto a Francavilla Fontana, che poteva avere conseguenze ben più gravi. I giovanissimi sono stati fermati dai carabinieri prima che potessero compiere altri danni a cose o persone. Sul caso si potranno conoscere ulteriori dettagli nelle prossime ore. Le indagini continuano per chiarire bene tutte le circostanze.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!