Iscriviti

Sondrio, 11enne cade dalla parete di arrampicata a scuola: gravi condizioni

Una bambina di 11 anni è caduta dalla parete di arrampicata nella palestra della scuola. Dopo un volo di sette metri, è stata portata in ospedale: gravi le sue condizioni.

Cronaca
Pubblicato il 13 febbraio 2019, alle ore 13:03

Mi piace
2
0
Sondrio, 11enne cade dalla parete di arrampicata a scuola: gravi condizioni

La scuola aveva organizzato una lezione speciale con i militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Sondrio, che avrebbero così aiutato i giovani alunni durante il corso di arrampicata svolta in orario scolastico per la materia di Scienze motorie. Un’iniziativa che ha visto la collaborazione di due esperti del Sagf, anche loro presenti al momento dell’incidente.

Le cause sono ancora da stabilire, ma sembrerebbe che il problema riscontrato sia stato nell’imbragatura, messa male oppure troppo grande per il piccolo corpo dell’11enne. La bambina si è così ritrovata a fare un volo di sette metri, per poi atterrare con entrambe le mani cercando di evitare di colpire terra con il volto. In gravi condizioni, è stata portata nel pronto soccorso più vicino, ed infine trasportata d’urgenza alla sede degli Ospedali Civili di Brescia, dove si trova in rianimazione.

Un volo di sette metri: 11enne si frattura entrambi i polsi

I testimoni durante il terribile incidente erano in molti, e tutti hanno raccontato la stessa versione dei fatti. Mentre l’11enne si stava arrampicando sulla parete, ha improvvisamente perso la presa, ed ha iniziato a precipitare a terra scivolando fuori dall’imbragatura che avrebbe dovuto tenerla al sicuro.

Un volo di sette metri che la piccola ha terminato atterrando con entrambi le mani davanti al volto, cercando di ripararsi in qualche modo. Questo atterraggio ha provocato la frattura di entrambi i polsi dell’11enne. A soccorrere l’alunna sono stati subito i due esperti del Sagf, che hanno chiamato l’elicottero per trasportare la bambina in pronto soccorso. I medici dell’ospedale hanno optato per un trasporto urgente della vittima a Brescia, presso gli Ospedali Civili, per poter fare ulteriori analisi che possano fare chiarezza su eventuali lesioni interne.

Il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Sondrio, il colonnello Antonello Reni, si è subito messo in contatto con l’ospedale per seguire in prima persona lo stato di salute dell’11enne, rimanendo così a completa disposizione. Non sono ancora chiare le cause dell’incidente, ma sembrerebbe che l’imbragatura fosse stata messa male, oppure che fosse di una taglia troppo grande.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - La nostra speranza è che la bambina possa rimettersi al più presto ed in modo totale, e che venga fatta chiarezza sulle responsabilità di quanto accaduto. La nostra vicinanza va alla famiglia e alla bambina di soli 11 anni, che deve avere avuto una paura che a quell'età non si dovrebbe mai sperimentare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!