Iscriviti

Silvia Romano si è convertita all’Islam e sarebbe stata liberata con un riscatto dai 2 ai 4 milioni di euro

Come riporta il "Corriere", Silvia Romano ha confermato di essersi convertita all'Islam durante i 18 mesi passati in Kenya. E sempre sul sito viene ipotizzata anche la cifra del suo riscatto.

Cronaca
Pubblicato il 10 maggio 2020, alle ore 19:34

Mi piace
2
0
Silvia Romano si è convertita all’Islam e sarebbe stata liberata con un riscatto dai 2 ai 4 milioni di euro

Silvia Romano è stata liberata dopo 18 mesi di prigionia nel villaggio poverissimo di Chakama, in Kenya, a circa 80 km da Malindi. La ragazza arriva nell’aeroporto di Ciampino alle ore 14, con indosso una veste islamica che le copriva la testa e le spalle, insieme a una mascherina per proteggersi ovviamente dal Coronavirus.

La volontaria della onlus “Africa Milele”, in maniera molto felice, si è fatta fotografare insieme al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dinanzi alle telecamere rivela: “Sto bene, per fortuna. Sto bene fisicamente e mentalmente ora voglio stare solamente tanto tempo con la mia famiglia e sono felicissima. Grazie a tutti”.

La conversione all’Islam e il riscatto

Come riporta il sito del “Corriere“, Silvia Romano appena scesa dall’aereo ha confermato di essersi convertita all’Islam. Secondo gli investigatori, il tutto sarebbe successo solamente a causa “della condizione psicologica in cui si è trovata durante il rapimento“. Al momento invece non trova conferme un suo presunto matrimonio fatto con un carceriere.

Su un possibile riscatto economico girano alcune voci, e il Corriere rivela anche la possibile cifra: “Bisognerà capire dove è stata tenuta, quante prigioni ha cambiato quante persone l’hanno gestita. Nulla le sarà invece chiesto riguardo al riscatto pagato per ottenere il suo rilascio. Si tratta infatti di un sequestro a scopo di terrorismo e dunque non è prevista indagine su questo aspetto della vicenda. Secondo indiscrezioni potrebbero essere stati versati tra i due e i 4 milioni di euro”.

Dopo il suo interrogatorio, Silvia Romano ritornerà a Milano, molto probabilmente con dei mezzi messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio. Intanto nella sua città, e soprattutto nel piccolo quartiere di Casoretto, si è riempita di striscioni di “Bentornata”, e si sta pensando anche a una festa in suo onore, dopo che in questi giorni sui balconi sono stati messi a tutto volume alcuni brani di Jovanotti e Max Pezzali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Per me, parlare di un riscatto in una notizia così bella mi pare assurdo. Ma si sa che, su ogni cosa, ci sono sempre una fettina di persone che criticano. Ed è anche ovvio che dopo 18 mesi sia stata influenzata dal contesto in cui è vissuto. Qui in Italia le persone si influenzano per molto meno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!