Iscriviti

Scomparsa Denise Pipitone: le nuove intercettazioni di Anna Corona

Proprio ora che la Procura di Marsala ha presentato richiesta di archiviazione, spuntano nuove intercettazioni esclusive, risalenti al maggio scorso. I due interlocutori sarebbero Anna Corona e Antonietta Lo Cicero.

Cronaca
Pubblicato il 28 ottobre 2021, alle ore 17:40

Mi piace
0
0
Scomparsa Denise Pipitone: le nuove intercettazioni di Anna Corona

Giacomo Frazzitta, storico legale di Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, si è opposto alla richiesta di archiviazione e il motivo ruoterebbe attorno a delle nuove intercettazioni esclusive, risalenti al maggio scorso.

Come noto, lo scorso 18 settembre la Procura di Marsala ha presentato richiesta di archiviazione in ordine al nuovo filone d’inchiesta sulla scomparsa di Denise Pipitone, partita lo scorso maggio. Nel registro degli indagati erano finiti Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi, padre biologico di Denise Pipitone, e Giuseppe della Chiave, nipote di Battista. 

Le nuove intercettazioni

“Anche io alle volte penso…Luigi ce l’ha portata”“Basta, basta e quando ti dico non lo nominare..innominabile lui deve essere…lo devono lasciare in pace a lui…il vecchio non esiste…non deve esistere”. I due interlocutori sarebbero Anna Corona e sua madre, Antonietta Lo Cicero. Proprio queste intercettazioni sono uno dei punti chiave della richiesta presentata dal legale Giacomo Frazzitta. Un’altra recente intercettazione di Anna Corona dice: “Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io e Giuseppe”.

Chi sono Luigi e il vecchio “innominabile”

Di Luigi, menzionato nelle intercettazioni, sappiamo che ha vissuto a lungo in Lombardia e che oggi sarebbe deceduto. Tra il 2002 e il 2004 tra lui ed Anna Corona ci sarebbero stati oltre 3200 contatti e, proprio il giorno della scomparsa di Denise, il 1 settembre 2004, ci sarebbe stata una chiamata in uscita alle ore 17:29.

Sul vecchio “innominabile” non ci è dato sapere nulla. Sappiamo solo che, nel momento in cui la Lo Cicero lo memziona, Anna Corona la invita espressamente a tacere. Piera Maggio non vuole arrendersi e il suo legale ha presentato opposizione alla richiesta di archiviazione, chiedendo di indagare su queste due nuove figure. Spetterà ora al GIP di Marsala stabilire se queste intercettazioni potranno essere considerate mezzi di prova. La pronuncia è fissata per il prossimo 23 novembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Una bambina scomparsa da tanti anni, una madre che, da allora, non si è mai rassegnata e chiede giustizia per sua figlia. E' giusto che il legale di Piera si sia opposto alla richiesta di archiviazione, per comprendere meglio chi sono i due personaggi menzionati nelle nuove intercettazioni. Il caso di Denise Pipitone tiene tutti col fiato sospeso, nonostante lo scorrere del tempo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!