Iscriviti
Napoli

Scappa dal controllo anti Covid con lo scooter e si schianta: 21enne multato e denunciato

Il giovane aveva violato il coprifuoco notturno e si trovava in strada in piena notte senza un valido motivo. L'episodio è accaduto a Napoli la notte di Pasqua, i militari si sono sincerati delle sue condizioni prima di procedere nei suoi confronti.

Cronaca
Pubblicato il 6 aprile 2021, alle ore 18:11

Mi piace
0
0
Scappa dal controllo anti Covid con lo scooter e si schianta: 21enne multato e denunciato

Si trovava in strada senza motivo, in piena notte, per questo un giovane è stato fermato dai carabinieri in viale Traiano a Napoli. L’episodio è accaduto la notte di Pasqua, 4 aprile. Il giovane stava percorrendo viale Traiano, quando all’angolo con via Andronico ha incrociato una pattuglia dei carabinieri che si trovava in posto di blocco. Gli agenti erano impegnati in un controllo anti Covid.

Per evitare di finire multato, il 21enne ha pensato di accelerare e superare in questo modo la gazzella. I militari non si sono persi d’animo e lo hanno inseguito. La “fuga” è durata pochi secondi, in quanto dopo diversi metri il ragazzo ha perso il controllo dello scooter e si è schiantato cadendo a terra. 

A quel punto il personale dell’Arma lo ha raggiunto. Prima di procedere nei suoi confronti i carabinieri si sono sincerati che il ragazzo stesse bene e che non avesse riportato ferite. Al giovane è stato chiesto che cosa ci facesse a quell’ora per strada, ma non avendo un motivo valido per circolare i militari hanno provveduto a sanzionarlo di 400 euro per violazione della normativa anti Covid. Per lui anche una denuncia penale per resistenza a pubblico ufficiale. 

A Napoli controlli serrati a Pasqua

Il ragazzo 21enne è stato fermato presso il rione Soccavo. Per tutta la giornata di Pasqua i controlli nel capoluogo partenopeo sono stati serrati e le forze dell’ordine hanno contestato complessivamente 105 sanzioni per il mancato rispetto delle regole anti pandemia. La violazione dei divieti ha riguardato soprattutto il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale o la presenza senza giustificazione per strada. 

Nessuna sanzione è stata inflitta alle attività commerciali, che hanno rispettato tutti i protocolli dettati per le feste di Pasqua e Pasquetta. Il 3-4-5 aprile tutta Italia è stata infatti collocata in zona rossa, questo in modo da contenere i contagi da Covid-19 che purtroppo sono ancora molti nel nostro Paese. L’Esecutivo ha voluto evitare che le persone si incontrassero in gruppi numerosi sia al chiuso che all’aperto.

La Campania tra l’altro in questo periodo si trova in zona rossa, quindi ha le massime misure restrittive anti contagio. Questa situazione dovrebbe durare fino al 20 aprile, quando potrebbero essere rivisti i dati epidemiologici e quindi la regione potrebbe passare in zona arancione. Da oggi 6 aprile comunque scade l’ordinanza regionale in tema di attività mercatali, parchi e lungomare, tutti luoghi che riapriranno al pubblico sempre nel pieno rispetto delle regole anti contagio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Episodio davvero grave quello avvenuto a Napoli, dove questo ragazzo, volendo farla franca, ha tentato di superare il posto di blocco dei carabinieri rischiando anche di farsi molto male. Le forze dell'ordine in questo caso non hanno potuto far altro che applicare la legge. I controlli proseguiranno serrati anche nelle prossime settimane al fine d evitare episodi che potrebbero rappresentare un pericolo per la salute.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!