Iscriviti

Sassari, ucciso un 19enne davanti casa della fidanzata

E' stato trovato il corpo ormai privo di vita di un ragazzo di 19 anni, riverso a terra di fronte alla casa della fidanzata. Ad ucciderlo è stato un colpo di pistola.

Cronaca
Pubblicato il 20 gennaio 2019, alle ore 11:56

Mi piace
2
0
Sassari, ucciso un 19enne davanti casa della fidanzata

E’ avvolta nel mistero la tragica morte di Diego Baltolu, un 19enne originario di Alà dei Sardi che nella mattina di ieri è stato trovato riverso a terra di fronte alla casa della fidanzata, a Buddusò. Non si hanno ancora piste sul possibile assassino e non si conoscono neanche gli eventuali moventi che avrebbero spinto ad uccidere il ragazzo.

Diego è stata ucciso con un colpo d’arma da fuoco al petto. La stessa arma è stata ritrovata accanto al corpo del ragazzo, ma nessuno dei vicini avrebbe sentito il rumore degli spari avvenuti presumibilmente durante la notte. I Carabinieri stanno indagando nel riserbo più totale, senza però nascondere la difficoltà nel trovare prove per scoprire quanto accaduto. 

Le indagini

Mentre la provincia di Sassari è ancora sotto shock per quanto accaduto al loro concittadino 19enne, continuano le indagini per dare un nome ed un volto all’assassino del giovane. Le autorità competenti continuando ad indagare nel più riserbo totale.

Inizialmente si pensava che il giovane si trovasse di fronte la casa della fidanzata poichè alla ricerca di aiuto dopo essere stato colpito con l’arma, ma da quanto è trapelato, sembrerebbe che le forze dell’ordine abbiano presto scartato questa ipotesi. Forse si tratta di un delitto maturato al culmine di un litigio, ma è ancora tutto quanto avvolto dal mistero.

Ora si indaga anche sul passato della vittima e sull’eventuale collegamento tra il delitto del ragazzo con il padre. Diego infatti, è il figlio di Lucio Baltolu, 57 anni, in carcere per reati connessi alla detenzione e allo spaccio di droga. Lo scorso ottobre, il padre di Baltolu, è finito nell’inchiesta della Dda di Cagliari su un traffico di stupefacenti tra la Campania e la Sardegna. Non si hanno ancora prove che questi due fatti possano essere collegati fra loro, ma gli investigatori non escludono alcuna pista.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - E' sempre brutto ed assurdo quando si viene a sapere della morte di un ragazzo tanto giovane, e questa notizia ha ancora di più dell'agghiacciante nel sapere il modo in cui il 19enne è morto. Qualcuno ha deciso di togliergli la vita, e qualsiasi sia il movente si parla di un atto ingiustificabile. La nostra speranza è che le autorità trovino presto l'assassino e che possa pagare per quanto fatto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!