Iscriviti

Salerno, ragazza morta folgorata sotto la doccia: indagato il padre per omicidio colposo

Francesca Maione, la 27enne di Poderia, frazione di Celle di Bulgheria, nel Cilento, è morta folgorata mentre faceva la doccia. Ora il padre risulta indagato per omicidio colposo, a causa dell'impianto elettrico non a norma.

Cronaca
Pubblicato il 18 maggio 2020, alle ore 12:47

Mi piace
4
0
Salerno, ragazza morta folgorata sotto la doccia: indagato il padre per omicidio colposo

Una grande tragedia ha colpito Poderia nel Cilento, in provincia di Salerno: Francesca Maione di 27 anni è rimasta folgorata mentre faceva la doccia nella sua abitazione. Come riporta il Mattino, i carabinieri della stazione di Torre Orsaia, diretti dal comandante Domenico Nucera, hanno denunciato il padre per omicidio colposo e posto sotto sequestro l’intera abitazione, dove Francesca viveva con tutta la famiglia.

La perizia tecnica avrebbe constatato che l’impianto elettrico dell’intera abitazione non era a norma e a realizzarlo sarebbe stato proprio il padre della vittima. Hanno inoltre verificato che i cavi della messa a terra non erano stati collegati correttamente. La ragazza é morta sul colpo, uccisa da una fortissima scarica elettrica, mentre era sotto la doccia.

Francesca, appena ritornata a casa, ha salutato i genitori e i nonni e si è diretta nella mansarda dell’appartamento, al piano di sopra dove abitava. Da quanto si apprende, la ragazza era appena rientrata da una passeggiata, quando è andata in bagno per fare una doccia: pochi minuti dopo, si é verificato un blackout. I genitori della ragazza sono entrati in bagno, e l’hanno trovata riversa a terra, nel box doccia.

Immediatamente sono stati allertati i soccorritori del 118: per la giovane, purtroppo, non c’é stato nulla da fare, é deceduta sul colpo. I soccorritori hanno dovuto lavorare senza corrente, al buio, per poter recuperare il corpo della ragazza, ritrovato pieno di ustioni. Pare che il braccetto erogatore della doccia abbia fatto da conduttore, fino a colpire il corpo della ragazza, con una scarica elettrica potentissima, sebbene questo resti ancora da chiarire. Sul luogo sono arrivati anche i vigili del fuoco e i carabinieri, che hanno effettuato i rilievi del caso.

Francesca era molto ben voluta nel suo paese, ed aveva instaurato molte amicizie durante i lavori stagionali svolti, soprattutto nelle strutture ricettive. Moltissimi sono stati i messaggi dei cittadini di Celle di Bulgheria, dopo la notizia della sua morte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonietta Ricciuti

Antonietta Ricciuti - Leggere queste notizie fa molto male: una ragazza morta in così giovane età fa sempre tanto dispiacere. Penso che l'elettricità messa a norma nelle abitazioni sia molto importante, proprio per evitare questi brutti incidenti in casa. Dall'altro lato, invece, il mio pensiero va al povero papà di Francesca, che sicuramente porterà questo enorme peso per tutta la vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!