Iscriviti

Salerno, l’anziana madre muore e la salma resta bloccata in ospedale: figlio vende i mobili per pagare il funerale

Drammatica e triste vicenda quella che arriva da Sarno, in provincia di Salerno, dove negli scorsi giorni un'anziana è deceduta dopo essere stata ricoverata a causa di un malore nell'ottobre scorso. La famiglia non aveva i soldi necessari per pagare le esequie. Funerale svolto ieri mattina.

Cronaca
Pubblicato il 10 dicembre 2021, alle ore 11:30

Mi piace
0
0
Salerno, l’anziana madre muore e la salma resta bloccata in ospedale: figlio vende i mobili per pagare il funerale

L’anziana madre è morta in ospedale, ma il figlio e i famigliari non avevano i soldi per poter pagare le spese del funerale. E così la salma della donna è rimasta per giorni in una cella frigorifera dell’ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno (Salerno). Il figlio non voleva assolutamente che all’anziana madre non fosse data una degna sepoltura, e così ha deciso di vendere tutti i mobili di casa pur di pagare le esequie della donna. 

Una vicenda drammatica e nello stesso tempo molto triste questa che arriva dalla provincia di Salerno. Tutto è cominciato l’11 ottobre scorso, quando la signora si è sentita male. Trasportata immediatamente in ospedale è stata subito ricoverata: i medici hanno fatto di tutto per poterle salvare la vita, ma purtroppo per lei non vi è stato nulla da fare. La donna si è spenta qualche giorno addietro. A quel punto il figlio si è rivolto al servizio di tanatologia del nosocomio campano e ha spiegato la sua situazione. 

Funerali svolti ieri

“Chiediamo un sostegno e un aiuto perché mia madre possa essere sepolta, purtroppo noi non abbiamo la disponibilità e non sappiamo come fare. Non ci abbandonate” – questo era stato l’appello del figlio alla cittadinanza e anche all’amministrazione comunale, che proprio nella giornata dell’8 dicembre era stata avvisata dall’ospedale circa la situazione in questione. 

In tutta fretta il figlio ha venduto i mobili, ed è stato così possibile ottenere la somma di denaro che serviva per poter organizzare il funerale, che si è svolto regolarmente ieri mattina 9 dicembre. Del caso erano stati avvisati anche i Servizi Sociali del comune di Sarno. Tra l’altro ci sarebbero potute essere anche due altre possibilità per poter svolgere il funerale. 

Una avrebbe previsto l’organizzazione di un funerale di povertà : in questo caso sarebbe stato il comune, attingendo ad un fondo specifico che ogni amministrazione ha per le persone meno abbienti, a pagare le intere spese delle esequie. L’altra possibilità era quella di ottenere un funerale sociale, dove il 50% della somma relativa alle spese per il funerale sarebbe stata elargita dal comune e il restante dalla famiglia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Quella che arriva dalla provincia di Salerno è una storia che lascia attoniti, ma che fa anche riflettere su quale sia il tasso di povertà nel nostro Paese, che è arrivato a livelli molto alti, specialmente nelle zone del sud. C'è bisogno che le autorità si prendano cura di queste persone. Una storia che lascia davvero senza parole.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!