Iscriviti

Salento: precipita aereo ultraleggero. Morti due uomini del posto

Precipita un ultraleggero nel sud Salento. Morti gli occupanti del velivolo. Si tratta di due uomini del posto con la passione per il volo. Indagano gli inquirenti per stabilire la causa.

Cronaca
Pubblicato il 28 gennaio 2019, alle ore 07:09

Mi piace
2
0
Salento: precipita aereo ultraleggero. Morti due uomini del posto

Un’improvvisa virata subito dopo il decollo, una di quelle virate che “il manuale del volo libero” vieta categoricamente di effettuare subito dopo il decollo, e l’ultraleggero precipita a terra prendendo fuoco subito dopo l’impatto. E’ accaduto nel Salento, in provincia di Lecce, nei pressi della Strada Provinciale che collega Ugento a Gemini.

Sul luogo dell’accaduto i soccorsi non hanno tardato ad intervenire, ma al loro arrivo non c’era più nulla da fare. Sul velivolo sono deceduti a causa del terribile impatto, l’imprenditore edile Tommaso Arbace, 73 anni di Gagliano Del Capo (Lecce) che pilotava l’aereo, e Gianluca Caruso, 43 anni di Melissano (Lecce).

Le indagini

Gli inquirenti stanno indagando e non escludano nessuna ipotesi. ll magistrato che si occupa del caso, Maria Rosaria Micucci, ha disposto il sequestro dell’ultraleggero. Si tratta di un biposto modello Freccia, un aereo di ultima generazione, realizzato in carbonio e vetroresina e considerato dagli espert uno tra gli ultraleggeri, più avanzati e performante del genere. Il velivolo supera tranquillamente la velocità di 250 chilometri orari.

Era nota la passione per il volo dei due anche se, secondo chi li conosceva, non impegnassero molto tempo per il loro hobby, ma nonostante tutto è difficile pensare ad una bravata o ad una manovra azzardata. Una delle ipotesi più accreditate è che Arbace si sia accordo di un avaria al motore e, d’istinto, abbia effettuato quella manovra azzaradata e vietata per tornare al campo di volo o comunque, sperare in un disperato atterraggio di fortuna.

Un incidente simile, sempre nella stessa zona, era avvenuto nel 2014 quando, un ultraleggero precipitò e, in quel caso, a perdere la vita furono padre e figlio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Pezzuto

Francesco Pezzuto - E' inutile negare che dispiace per quanto accaduto, ma se pensiamo che le vittime sarebbero potute essere molte di più se, anzichè precipitare sul prato, l'aereo fosse precipitato sulla strada provinciale situata a pochi metri dall'accaduto, potremmo dire che sarebbe potuta andare peggio. Una giornata di divertimento si è trasformata in tragedia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!