Iscriviti
Roma

Roma, travolto e ucciso mentre viaggiava sul monopattino: la vittima è David Guadagno

David Guadagno, 48 anni, è stato travolto e ucciso mentre viaggiava sul monopattino per raggiungere la compagna che lo aspettava per la spesa. L'uomo era padre di 3 figli

Cronaca
Pubblicato il 2 dicembre 2021, alle ore 18:38

Mi piace
0
0
Roma, travolto e ucciso mentre viaggiava sul monopattino: la vittima è David Guadagno

David Guadagno, ascensorista di 48 anni ,è stato travolto e ucciso mentre, a bordo di un monopattino, martedì scorso, stava tornando a casa a Tor Marancia dalla Garbatella, dove era andato a trovare i genitori. Un impatto violento da non lasciargli scampo.

L’incidente è avvenuto su via Cristoforo Colombo e l’uomo, padre di tre figli, 2 maschi e 1 femmina, è morto sul colpo. Un’auto, guidata da una 58enne italiana, che si è subito fermata per prestare i primi soccorsi, lo ha investito in pieno.

L’accaduto

La 58enne, risultata negativa all’alcol test e ai test antidroga, sarà indagata per omicidio stradale. Si tratta di un atto dovuto, in attesa che i vigili urbani del Gruppo Tintoretto, ricostruiscano chi è passato con il rosso. Infatti sulla dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 18:30 del 30 novembre, all’intersezione fra via Cesare Federici e via Colombo, nel quadrante sud della Capitale, ci sono versioni contrastanti.

Secondo i pedoni, il 48enne avrebbe attraversato il semaforo con il verde; mentre gli automobilisti, che si trovavano accanto all’auto che l’ha investito, sostengono che ad attraversare con il rosso sarebbe stato proprio il monopattino.A dare un’idea precisa di ciò che è successo quel giorno saranno le immagini delle telecamere di sorveglianza. La salma David Guadagno è stata trasferita all’obitorio del cimitero del Verano ed è tuttora a disposizione dell’autorità giudiziaria, che probabilmente disporrà l’autopsia sul cadavere, mentre i mezzi sono stati sequestrati.

 In tanti sui social lo hanno voluto ricordare. “Non si può mi sembra assurdo, non ho nemmeno le parole, sono rimasta senza quando me l’hanno detto. Te mando un bacio da ovunque ti trovi in questo momento, ti voglio bene e te me ne volevi tanto a me. Bello de casa”, scrive Martina. mentre Marco scrive: “Garbatella tutta ti piange. Troppo presto per lasciarci”.

Le nuove regole sui monopattini

David non indossava il casco che, per il momento, non è obbligatorio, anche se la giunta Gualtieri sta studiando un regolamento ad hoc per gli utilizzatori dei monopattini. Proprio da ieri, tra l’altro, il casco è obbligatorio per tutti, a prescindere dall’età, nella città di Firenze, per volontà del sindaco Nardella.

Non è di certo la prima volta che nella Capitale si registra un incidente mortale in cui è coinvolto un monopattino. A settembre un 34enne nigeriano ha perso la vita in uno scontro con una macchina in via Chiana, nel quartiere Trieste. Nel 2021 sono stati già 3 i decessi legati all’utilizzo dei monopattini a noleggio e decine i feriti, alcuni gravi con ferite alla testa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Un incidente ha spezzato per sempre la vita di David che, con la sua morte, ha lasciato orfani i suoi tre figli. Non ci sono davvero parole per descrivere l'accaduto e mi auguro che presto si possa ricostruire la dinamica dell'incidente in cui l'uomo è morto. Le mie più sentite condoglianze ai familiari della vittima, straziati dal dolore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!