Iscriviti
Roma

Roma, sospese due maestre d’asilo: maltrattamenti fisici e psicologici sugli alunni

Due maestre della scuola d'infanzia "L'Isola dei Tesori di Fiumicino" sono state momentaneamente sospese per un anno dall'esercizio pubblico perché indagate per minacce e vessazioni sui minori.

Cronaca
Pubblicato il 27 giugno 2019, alle ore 08:54

Mi piace
2
0
Roma, sospese due maestre d’asilo: maltrattamenti fisici e psicologici sugli alunni

La storia che arriva da una scuola per l’infanzia di Fiumicino, ha sconvolto l’opinione pubblica e continua a sconvolgere ad ogni particolare che emerge dalle indagini tutt’ora in corso. Ci troviamo nell’asilo “L’Isola dei Tesori“, dove due maestre M.I. e M.A. sono state momentaneamente sospese da lavoro per un anno poiché accusate di aver maltrattato fisicamente e psicologicamente i bambini presenti nella struttura. Stando a quanto rilasciato, era ormai da tempo che gli alunni venivano maltrattati dalle donne.

A far scattare l’allarme sono stati i genitori di uno dei bambini dell’asilo, che nell’ultimo periodo aveva iniziato ad avere un comportamento strano. Dal suo rifiuto di recarsi a scuola, fino a scatti d’ira e crisi di pianto immotivate. 

Stando a quanto è stato affermato dagli investigatori, sono molti i bambini che hanno accusato una vera e propria fobia scolastica. I giovani alunni infatti, oltre a numerosi problemi fisici dovuti alla paura di tornare in asilo, hanno iniziato ad avere disturbi comportamentali e psicologici, quali stati d’ansia e attacchi d’ira ingiustificati.

I maltrattamenti

Grazie alla IV sezione della Squadra Mobile di Roma, che sta tutt’ora conducendo l’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia, è stato possibile portare alla luce alcuni dei terribili maltrattamenti che i piccoli hanno dovuto subire fino ad oggi.

I maltrattamenti vanno dalle grida delle maestre, gli insulti rivolti ai bambini e gli epiteti ingiuriosi, fino alle punizioni fisiche in cui alcuni bambini sono stati costretti a rimanere fermi immobili seduti sulla sedia con la testa appoggiata al banco, senza avere alcuna possibilità di movimento o di emettere alcun suono.

Altre punizioni vedevano i bambini isolati dal resto della classe, o il loro nome cancellato dal registro scolastico. In un caso, è stato anche filmata la maestra che utilizzava le mani di uno degli alunni per colpire ripetute volte il corpo di un altro bambino, incitandolo a fare sempre più forte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Quando si legge di queste "persone" che maltrattano i propri alunni, si pensa sempre che sia una cosa così assurda e fuori dal comune che si tratti di un caso isolato, eppure ogni giorno continuano ad arrivare notizie sconvolgenti da tutta Italia. Queste maestre meritano di non poter più esercitare, non solo una semplice sospensione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!