Iscriviti
Roma

Roma, si rifiuta di servire da bere per le norme anti-Covid: 2 clienti gli incendiano il bar

Il titolare di un bar di Colleferro, in provincia di Roma, per rispetto delle norme anti-Covid, si è rifiutato di servire da bere a due clienti che, appiccando il fuoco all'attività, sono stati arrestati.

Cronaca
Pubblicato il 8 aprile 2021, alle ore 18:12

Mi piace
0
0
Roma, si rifiuta di servire da bere per le norme anti-Covid: 2 clienti gli incendiano il bar

Un episodio davvero increscioso è accaduto ieri sera a Colleferro, in provincia di Roma. Qui il titolare 51enne di un bar nel centro cittadino, passate le 18, orario oltre il quale le norme anti-Covid prescrivono il divieto di asporto per i bar, si è rifiutato di servire da bere a 2 clienti. 

Ignaro di quanto sarebbe da lì a poco accaduto, l’uomo ha subito l’incendio del suo locale da parte di quei due uomini del luogo, rispettivamente di 35 e 45 anni, entrambi con precedenti, ai quali, per non contravvenire alle norme imposte dalla pandemia, non ha servito da bere. 

L’incendio

I carabinieri della compagnia di Colleferro, assieme ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Colleferro, sono intervenuti, alle 4 di notte, trovando la parte anteriore del bar avvolta dalle fiamme, tempestivamente sedate grazie all’intervento dei vigili del fuoco. Alle 2:30, i due sospettati, sono stati fermati e controllati in una via del centro cittadino, ricevendo una multa per violazione del coprifuoco, in quanto non sono riusciti a dare una plausibile giustificazione della permanenza in quel luogo a quell’ora. 

Attraverso un’indagine lampo, dopo aver avvertito il proprietario dell’esercizio commerciale e raccolto le prime notizie utili, gli agenti sono riusciti a rintracciare i due colpevoli in un’abitazione di un conoscente con gli abiti ancora impregnati di benzina. utilizzata per appiccare l’incendio aggravato da futili motivi. 

Ad incastrarli, le riprese delle telecamere del bar, in cui si vede benissimo uno dei due malviventi cospargere di benzina il pavimento del luogo da incendiare, mentre altre immagini, stavolta appartenenti ad una telecamera di un distributore di benzina, immortalano l’altro reo riempire due bottiglie di benzina. Per i due uomini, privi di una fissa dimora, sono scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere. Attimi di paura, questa notte, vissuti da chi, osservando giustamente le norme imposte dalla normativa anti-Covid per gli esercizi commerciali, ha semplicemente adempiuto al suo dovere, a caro prezzo, subendo l’incendio dell’attività gestita con sacrifici. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Non ci sono davvero parole per descrivere la crudeltà umana. Una persona non solo rispetta la legge e deve anche subire le conseguenze, mettendo a rischio la sua salute e vedendosi distrutta, in poche ore, la sua attività commerciale. Solidarietà e profonda vicinanza al titolare del bar di Colleferro colpito da questo atto a dir poco increscioso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!