Iscriviti
Roma

Roma, scooterista urtata da auto pirata cade in un garage e resta paraplegica: il suo appello Facebook

L’incidente è avvenuto nel 2019, in piazza Santiago del Cile a Roma. Marzia, dopo essere stata urtata con il suo scooter da un'auto pirata, cade all’interno di un impianto di areazione, finendo in un garage. Ora cerca il responsabile.

Cronaca
Pubblicato il 29 dicembre 2021, alle ore 13:09

Mi piace
0
0
Roma, scooterista urtata da auto pirata cade in un garage e resta paraplegica: il suo appello Facebook

Marzia Di Giovanna, il 30 ottobre 2019, alle ore 17:00, era a bordo del suo scooter quando è stata violentemente urtata da un’auto, il cui conducente è scappato. A seguito di quel terribile incidente, la ragazza è precipitata all’interno di un buco, situato nella rotatoria di Piazza Santiago del Cile a Roma.

Dato che sono trascorsi 2 anni da quel maledetto giorno e che ancora non riesce a trovar un po di pace sulla sua vicenda, Marzia ha deciso di lanciare un appello a chiunque avesse visto qualcosa ma soprattutto, chiede di essere aiutata a cercare il responsabile che si è dileguato dopo l’incidente.

L’appello su Facebook 

Marzia, a causa dell’incidente, è rimasta paraplegica. Poche ore fa, ha affidato a Facebook un appello affinchè l’intero puzzle, dalla dinamica del sinistro, fino alla fuga del responsabile, che è libero di poter potenzialmente investire altra gente, possa essere ricostruito. Sono tante le persone che ricordano l’incidente della scooterista, finita finita sopra la grata dell’impianto di areazione del parcheggio sotterraneo presente nell’area.

Le grate non sono riuscite a reggere il suo peso e lei è caduta giù di sotto. Un volo di 11 metri, a causa del quale ha rischiato di perdere la vita, che le è comunque costato un prezzo altissimo: non poter più muovere le gambe. A due anni dal sinistro, dopo aver passato lunghi mesi di calvario in ospedale e fuori, cerca chi l’ha ridotta in questo stato. L’uomo o la donna che quel giorno – il 30 ottobre del 2019 – ha cambiato per sempre la sua vita, senza avere neanche il coraggio di fermarsi dopo averla investita e lasciata a terra in condizioni gravissime.

Dopo due anni di calvario – scrive Marzia su Facebook – non riesco ancora a vedere luce sulla mia vicenda. Per questo chiedo a chiunque abbia assistito al fatto di aiutarmi a ricostruire quanto accaduto, aiutandomi soprattutto nella ricerca del responsabile. Ringrazio sin da ora chiunque intenda aiutarmi, visto che, a causa dell’incidente, sono rimasta paraplegica. Grazie ancora”.Un appello disperato e dignitoso insieme, che non può rimanere inascoltato. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Chiunque, mosso da altruismo, compassione, abbia a cuore la storia di Marzia e possa fornirle indicazioni utili a individuare il responsabile che è a piede libero, deve aiutarla. Basta un messaggio per riuscire a trovare il colpevole o la colpevole che l'ha prima urtata e poi lasciata a terra barbaramente. Marzia, ti abbraccio forte!!!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!