Iscriviti
Roma

Roma, ruba la bandiera al figlio: lui insegue il ladro e gli spezza una gamba

L'assurdo episodio si è verificato a Nettuno, sul litorale sud di Roma, durante i festeggiamenti per la vittoria della Nazionale agli europei di calcio. Le forze dell'ordine stanno procedendo a rintracciare l'autore del gesto, ma non sarà facile.

Cronaca
Pubblicato il 14 luglio 2021, alle ore 12:35

Mi piace
0
0
Roma, ruba la bandiera al figlio: lui insegue il ladro e gli spezza una gamba

Un episodio a dir poco assurdo, e che poteva avere ulteriori e gravi conseguenze, si è verificato nella serata di domenica scorsa a Nettuno, cittadina situata sul litorale sud di Roma. Tutto è cominiciato poco dopo l’inizio dei festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli europei di calcio 2020. Anche nella cittadina laziale ci sono stati cortei e caroselli di auto che hanno sfilato per le vie della città. Un papà che viaggiava in auto con il figlioletto di 5 anni all’improvviso è stato affiancato da un 17enne, che ha sfilato la bandiera al bimbo e poi ha cercato di dileguarsi.

A questo punto il padre del piccolo non ci ha pensato su due volte: è sceso dalla vettura, ha inseguito il ladro e gli ha dato un calcio alla gamba fratturando il perone al ladruncolo. Poi si è ripreso la bandiera ed è risalito in macchina. Dopo essere stato derubato della bandiera il bimbo piangeva a dirotto. Nonostante il brutto gesto del 17enne, a poter passare i guai adesso potrebbe essere proprio il padre del bimbo, che si è reso responsabile di un gesto ancor più violento. 

Indagini in corso

Il ragazzo colpito alla gamba è stato immediatamente soccorso dalle persone presenti. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato in ospedale, dove gli è stata riscontrata una prognosi di 30 giorni. Sul caso sta indagando la Polizia di Stato, che è stata informata dell’accaduto. Gli agenti sono sulle tracce del padre del bimbo. 

 Per il momento l’uomo non è stato rintracciato e farlo sarà difficile, dato il numero di persone che si trovava in piazza nella notte della festa per la vittoria. La vittima dell’aggressione non sarebbe neanche riuscita a fornire dettagli utili per poter rintracciare l’uomo, come ad esempio il modello della macchina o la sua struttura fisica. 

L’uomo che ha colpito il giovane sarebbe un individuo sui 40 anni. Nelle prossime ore molto probabilmente si riusciranno a conoscere ulteriori dettagli su questo assurdo episodio che si è verificato a Nettuno. Le indagini proseguono a 360 gradi per cercare di rintracciare il padre del bimbo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Questo papà poteva benissimo chiamare le forze dell'ordine dopo quanto accaduto. Ci avrebbero pensato loro, senza utilizzare violenza tra l'altro, a riprendere la bandiera e riconsegnarla al bimbo. La giustizia "fai da te" non è tollerabile e per questo il papà, nonostante abbia difeso il figlio, se rintracciato potrebbe passare guai seri.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!