Iscriviti
Roma

Roma, ragazzina 13enne si impicca in casa: era vittima di bullismo

Era vittima di bullismo, dice la madre, la ragazzina 13enne che si è tolta la vita in un appartamento di Roma. Sul suicidio indagano i carabinieri della compagnia di Casilina.

Cronaca
Pubblicato il 9 giugno 2021, alle ore 12:43

Mi piace
1
0
Roma, ragazzina 13enne si impicca in casa: era vittima di bullismo

Una terribile storia quella che sto per raccontarvi la cui vittima è una ragazzina di 13 anni, che ha deciso di togliersi la vita nel suo appartamento, in una palazzina nella zona est di Roma. Per suicidarsi, ponendo fine alla sua giovane esistenza, ha preso un cavo elettrico, lo ha tagliato con un taglierino, impiccandosi alla mensola della sua cameretta.

Qui è stata rinvenuta dalla madre che, tornata da lavoro alle 23:45, si è recata nella camera della figlia per darle la buonanotte, facendo la straziante scoperta. I vicini, sentendo le urla della donna, hanno allertato il 118 ma i paramedici,accorsi sul luogo del suicidio, non hanno potuto far altro che constatare il decesso della giovane. 

L’ombra del bullismo

Su Facebook, la madre della ragazzina ha raccontato che le sue migliori amiche l’avevano esclusa e bullizzata dopo una discussione con una di loro per un malinteso. La prendevano in giro, non la lasciavano in pace, racconta la madre, che voleva assolutamente e con insistenza che la figlia cambiasse sezione.

Ora spetterà ai carabinieri della compagnia di Casilina intraprendere le indagini per scavare a fondo nella vita della 13enne e cercare una motivazione al suo estremo gesto. E’ certo che i mesi di pandemia e di restrizioni non avevano influito positivamente sul suo stato psichico, uscendo poco, rinchiudendosi nella sua stanzetta.

Ora il suo cellulare e il suo pc sono stati sequestrati, con la speranza che possano fornire indizi utili, mentre i biglietti, i quaderni e i disegni sparsi per la sua camera potrebbero aiutare a capire il perchè ha deciso di suicidarsi. Sappiamo che la vittima era seguita dagli Psicologi dell’Umberto I dopo una segnalazione inviata dalla scuola alla Procura dei Minori. In passato si era autoinflitta coltellate alle braccia e alle gambe. Sicuramente ritornerò sul caso con importanti aggiornamenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Cosa ha spinto una ragazzina 13enne a togliersi la vita? L'essere bullizzata dalle sue migliori amiche, il sentirsi emarginata? Sono certa che tantissimi elementi utili alle indagini emergeranno dalla rassegna del suo pc e del suo cellulare. Mi stringo al dolore dei genitori e dei familiari per questa atroce scomparsa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!