Iscriviti
Roma

Roma: poliziotto si uccide in auto con l’arma di ordinanza, vicino al reparto Volanti

Si chiamava Ermanno Passaretti, il poliziotto di 60 anni che si è tolto la vita a pochi passi dalla sede del reparto Volanti, lasciando moglie e figlia.

Cronaca
Pubblicato il 4 settembre 2019, alle ore 17:47

Mi piace
3
0
Roma: poliziotto si uccide in auto con l’arma di ordinanza, vicino al reparto Volanti

Si è verificata una tragedia nella città di Roma in quanto un poliziotto si è tolto la vita nella propria auto vicino al reparto delle Volanti con l’arma di ordinanza. Non si conoscono le cause di questo gesto che hanno portato al suicidio di Ermanno Passaretti, di 60 anni, uomo stimato dai propri colleghi.

Il poliziotto lascia la figlia e la moglie: nel corso di molti anni di carriera, si è conquistato la stima dei colleghi più giovani che l’hanno visto come un punto di riferimento. I giovani poliziotti consideravano Ermanno Passaretti come un padre che dava loro dei validi consigli intorno al proprio lavoro.

La tragedia è avvenuta davanti alla caserma Guido Reni

La tragedia si è consumata alle ore 15:00 e, in quel momento, Ermanno si trovava chiuso nella propria auto che aveva parcheggiato in vicinanza della caserma Guido Reni. L’uomo si è portato la pistola al petto e ha puntato il grilletto, provocando il dispiacere dei colleghi che sono accorsi dopo aver sentito il colpo di pistola.

Hanno avuto inizio le ricerche per scoprire cosa potesse essere successo intorno a questa drammatica vicenda che si è conclusa nel peggiore dei modi. C’è stato il ritrovamento del corpo senza vita di Passaretti, ma non sono state conosciute le cause che hanno portato al folle gesto di un poliziotto stimato da tutti.

Successivamente, è arrivata la scientifica per effettuare i rilievi, c’è stato il sequestro dell’arma, ma Ermanno non ha lasciato alcun biglietto prima di togliersi la vita. Ermanno Passaretti era particolarmente legato al corpo della polizia che ha dimostrato di onorare in molti anni di servizio mantenendo uno spirito di attaccamento alla divisa. Di fronte alla notizia di questa tragedia, i sindacati hanno voluto lanciare un allarme e hanno spiegato che si tratta dell’ennesimo suicidio verificatosi nel corpo della polizia. Di conseguenza, si deve prendere atto di questo tragico fenomeno con l’intento di arrivare a un’inversione della rotta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Si tratta di una vera e propria tragedia che dimostra quanto sia complesso il ruolo del poliziotto che potrebbe andare incontro alla depressione, anche se non sono precisate le cause di questo suicidio. In ogni caso, si tratta di un lavoro faticoso, se si considerano i dati dei sindacati che sottolineano l'elevata percentuale di suicidi avvenuti nel corpo della polizia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!