Iscriviti
Roma

Roma, incendio vicino alla Basilica di San Pietro: un morto

L'incendio è scoppiato in un edificio di via Richelmy, ci sarebbe una vittima accertata dai vigili del fuoco, che hanno trovato il corpo di un uomo in soffitta. L'origine dell'incendio è ancora indeterminata.

Cronaca
Pubblicato il 24 maggio 2022, alle ore 11:10

Mi piace
0
0
Roma, incendio vicino alla Basilica di San Pietro: un morto

Ascolta questo articolo

Un incendio è divampato in un condominio nel quartiere Aurelio a Roma poco dopo le 16:00 in un palazzo di via Agostino Richelmy, non distante da San Pietro. Le fiamme si sono propagate su due piani dell’edificio di sei piani fino al sottotetto. Un uomo è morto nell’incendio mentre gli altri residenti sono stati salvati dai vigili del fuoco.

L’allarme è stato lanciato nel pomeriggio di lunedì 23 maggio dai vicini che avevano visto del fumo uscire dalle finestre di un palazzo di sei piani in via Agostino Richelmy. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno cercato di spegnere le fiamme e di soccorrere le persone intrappolate nell’edificio, alcune delle quali hanno chiesto aiuto dai balconi mentre l’incendio si è propagato.  

I vigili del fuoco sono giunti sul posto in cui l’edificio residenziale era in fiamme e hanno iniziato a evacuare i residenti dai piani superiori con un’autoscala. Alcuni dei residenti sono riusciti a fuggire da soli. Sfortunatamente, non tutti i residenti ce l’hanno fatta.

Durante il processo di estinzione degli incendi, i vigili del fuoco hanno scoperto che un residente era morto a letto in un appartamento all’ultimo piano. L’incendio è divampato nella stanza della vittima, Franco Rosati, 75 anni, malato di Alzheimer ed era costretto a letto. Sua moglie Rosaria era in cucina con i suoi nipoti di 10 e 16 anni, mentre il badante Aristotele usciva per le due ore di pausa. I due ragazzi erano in stato di shock quando sono stati soccorsi e portati in salvo dai vigili del fuoco insieme alla nonna.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, gli operatori del pronto soccorso hanno soccorso diverse persone con sintomi di intossicazione da fumo, oltre a diverse pattuglie di polizia e carabinieri. Ancora sconosciute le cause dell’incendio che ha colpito gli ultimi due piani dell’edificio. Informazioni preliminari indicano che le fiamme hanno avuto origine dalla tenda da sole sul balcone del sottotetto. L’edificio è stato successivamente dichiarato inagibile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Morandino

Anna Morandino - Nessuno vuole che nella sua vita accadano incidenti o cose brutte. Sfortunatamente, a volte succedono e non c'è niente che possiamo fare al riguardo. Qui è morto un anziano. Fortunatamente, sua moglie e i suoi nipoti sono stati salvati. Per quanto riguarda il danno, possiamo sempre sostituire ciò che è stato perso. Ma la salute e la vita dell'uomo scomparso non potranno mai essere recuperate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!