Iscriviti
Roma

Roma, evade dai domiciliari. Si riconsegna ai carabinieri perchè stanco dei litigi con la compagna

I troppi litigi con la compagna hanno fatto sì che un 29enne romano uscisse di casa, la stessa dove stava scontando gli arresti domiciliari. Nella serata il suo arrivo nella caserma dei carabinieri con la richiesta di ritornarne in carcere.

Cronaca
Pubblicato il 28 febbraio 2019, alle ore 09:17

Mi piace
1
0
Roma, evade dai domiciliari. Si riconsegna ai carabinieri perchè stanco dei litigi con la compagna

Ha 29 anni il romano che nelle ore scorse è stato ricondotto in carcere, a Rebibbia, dopo essere evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando. A rendere questa storia molto curiosa, e soprattutto discussa, è la motivazione che ha spinto il ragazzo ad uscire di casa per poi presentandosi spontaneamente alla caserma dei Carabinieri. 

Secondo quanto è stato raccontanto dagli stessi militari, il 29enne era stanco dei continui litigi con la compagna con cui condivideva quella casa; considerava la convivenza peggio della prigione. Questo il motivo che lo ha spinto ade evadere sapendo che in questo modo sarebbe andato contro la legge, e avrebbe fatto così ritorno nella sua cella lontano dalle discussioni.

Dagli arresti domiciliari al carcere

Un 29enne arrestato per spaccio e con alcuni precedenti che lo hanno reso noto alle forze dell’ordine, stava scontando la sua pena agli arresti domiciliari, in casa con la compagna. Quando i militari durante la mattinata hanno eseguito il solito controllo non lo hanno trovato.

La stessa sera della fuga, il ragazzo si è presentato di sua spontanea volontà presso la stazione di Roma San Basilio, con un’unica richiesta fatta ai carabinieri: “Arrestatemi“. Il ragazzo ha raccontato dei litigi quotidiani con la compagna, affermando di non riuscire più a gestire la situazione e di preferire il ritorno in carcere. Dopo essere stato trattenuto ed essersi svolto il rito per direttissima, la sua richiesta è stata accettata ed è quindi stato condotto presso il carcere di Rebibbia con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari.

Nel 2017, sempre a Roma, è accaduto un episodio analogo. Anche in questo caso, pur di non rimanere a contatto con i familiari, un uomo è uscito dalla sua abitazione di fronte ai militari per essere arrestato e così riportato in carcere.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Per arrivare a voler ritornare in carcere, la situazione che il 29enne stava vivendo a casa dev'essere stata molto soffocante. Una storia che sta facendo il giro del web e che in molti stanno commentando. In molti hanno definito il fatto curioso e divertente; a me lascia solo molto a cui pensare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!