Iscriviti
Roma

Roma, ennesimo furto al negozio di elettronica: la banda del coprifuoco colpisce ancora

A Roma si stanno perpetrando una serie di furti nei negozi di elettronica a opera della banda del coprifuoco che agisce sempre nello stesso identico modo.

Cronaca
Pubblicato il 4 maggio 2021, alle ore 11:12

Mi piace
0
0
Roma, ennesimo furto al negozio di elettronica: la banda del coprifuoco colpisce ancora

Sono sempre di più i furti che avvengono, non solo nelle case degli italiani, ma anche all’interno di negozi in cui i malviventi portano via l’intero bottino. L’ennesimo furto è avvenuto a Roma con modalità molto simili ad altri reati già commessi e “la banda del coprifuoco” che sembra essere il nome di un film, colpisce ancora con una serie di furti in vari negozi di elettronica della capitale. Ecco come hanno colpito questa volta. 

Sono noti proprio come “la banda del coprifuoco” in quanto agiscono durante la notte, a bordo di una Audi Station Wagon, entrando nei vari negozi di elettronica di Roma, saccheggiandoli e rompendo tutto ciò che entra in loro possesso. Riescono, ogni volta, a portarsi a casa un bottino di tutto rispetto e molto cospicuo che permette loro di vendere quegli stessi prodotti hi-tech a ignari acquirenti che non sanno si tratti di materiale rubato. 

L’ennesimo colpo della “banda del coprifuoco” è avvenuto ieri notte intorno alle 3, come mostrano anche le telecamere di sorveglianza. Il negozio preso d’assalto è iShop che vende prodotti della Apple che si trova in Piazza Buenos Aires nel quartiere dei Parioli. I momenti del furto commettono sono stati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso. 

I malviventi agiscono nello stesso modo: sfondano le vetrine con un piede di porco e tagliano le serrande usando un frullino a batteria. Disattivano i vari sistemi di sicurezza portando via qualsiasi oggetto tecnologico: dagli iPhone, iPad, tablet, pc di altissimo valore. Lasciano la macchina con il motore acceso e le quattro frecce per poi volatilizzarsi come nulla fosse. 

La banda del coprirfuoco è composta da tre persone che si presentano a volto coperto, agiscono con le medesime modalità, nella notte tra la domenica e il lunedì con una macchina che è sempre la stessa. I furti della banda sono stati commessi in varie zone di Roma e in diversi negozi di tecnologia presenti. Nell’ultimo furto sembra che qualcosa sia andato storto dal momento che è scattato l’allarme e qualcuno ha avvertito il 112. 

In base ad alcuni indizi forniti, sembra che si tratti di un gruppo di rom che sono, da tempo attivi, in altre parti d’Italia e, non solo nella capitale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Per quanto mi riguarda, è la prima volta che sento parlare della "banda del coprifuoco": nome alquanto bizzarro considerando che i malviventi violano il coprifuoco dal momento che sono in giro a fare razzia di prodotti tecnologici. Possibile che non riescano a fermarli in modo che i commercianti dei vari negozi possano andare incontro a furti. Assurdo che riescano ad agire in modo indisturbato senza che nessuno intervenga.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!