Iscriviti
Roma

Roma, donna si getta nel Tevere: si cercano le due figlie di cinque mesi

Un passante ha allertato la polizia quando ha visto la donna lanciarsi all'altezza di Ponte Testaccio. La donna si sarebbe allontanata da casa con le due bambine, ma di loro non c'è traccia. Si apre l'ipotesi di omicidio-suicidio.

Cronaca
Pubblicato il 20 dicembre 2018, alle ore 17:36

Mi piace
4
0
Roma, donna si getta nel Tevere: si cercano le due figlie di cinque mesi

Una donna di 38 anni si è lanciata nel Tevere a Roma suicidandosi. La vittima, stando alle testimonianze, si è allontanata da casa con le sue bambine, due gemelle di cinque mesi. A vederla lanciarsi nel fiume all’altezza di Ponte Testaccio è stata un passante che subito ha dato l’allarme. Delle due gemelline però nessuna traccia; al momento vigili del fuoco e polizia stanno setacciando la città. La Procura ha aperto l’inchiesta per omicidio-suicidio. “Mi sono svegliato e non c’erano più” , ha raccontato il marito.

La vittima è una donna di 38 anni, Giuseppina D. A lanciare l’allarme e chiamare i soccorsi è stato un passante che, verso le 6.20 di mattina, ha visto la donna lanciarsi nel fiume. Quasi negli stessi istanti, anche il marito della donna ha denunciato alle forze dell’ordine la scomparsa della moglie e delle due figli gemelle di cinque mesi.

La ricostruzione dei fatti

Mi sono svegliato e non c’erano più“, ha spiegato l’uomo al comando dei carabinieri. L’uomo durante l’interrogatorio ha accusato un malore. Gli investigatori hanno accertato che entrambe le segnalazioni riguardassero la stessa persona e poi sono scattate le ricerche per le piccole. Le bambine, Sara e Benedetta, sono nate ad Agosto premature ed hanno trascorso molto tempo in ospedale. Infatti, una è stata dimessa a Novembre, e l’altra solo pochi giorni fa.

Una testimone ha raccontato agli inquirenti di aver sentito urlare e piangere verso le 6 del mattino: “Il marito tra le lacrime ripeteva ‘le bambine, le bambine. Mia moglie è sparita con loro. In casa con loro c’erano anche i nonni per dare una mano con le bimbe. È una tragedia enorme”.

Stando alla testimonianza di una vicina di casa, la donna sarebbe uscita di casa con le figlie in braccio, senza carrozzine. In effetti, questa testimonianza è stata confermata da alcune telecamere della zona, che avrebbero ripreso la donna di prima mattina con le due piccole avvolte in una coperta.

Polizia e vigili del fuoco stanno effettuando accertamenti e ricerche in tutta zona Testaccio, setacciando anche i cassonetti. Al momento, la procura ha aperto un fascicolo per omicidio-suicidio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ciro D'agostino

Ciro D'agostino - Sicuramente, al momento non si riesce a capire il gesto "folle" di questa donna, e ancora di più il perché abbia portato le bambine con sé. Adesso, non resta altro che sperare che la donna abbia lasciato le bambine in un posto sicuro, e che siano quanto prima ritrovate e portate a casa dal padre.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!