Iscriviti
Roma

Roma: coppia gay presa in giro dal cameriere della Locanda Rigatoni con una scritta omofoba sullo scontrino

Giovedì 19 luglio, una coppia gay è stata presa in giro da un cameriere della locanda Rigatoni, situata in via Domenico Fontana, vicino Piazza San Giovanni.

Cronaca
Pubblicato il 22 luglio 2018, alle ore 12:57

Mi piace
2
0
Roma: coppia gay presa in giro dal cameriere della Locanda Rigatoni con una scritta omofoba sullo scontrino

Una coppia gay è stata presa in giro da un cameriere della Locanda Rigatoni: questa vicenda è avvenuta a Roma in via Domenico Fontana. L’intento era quello di passare una serata in tranquillità, ma la serenità è stata rovinata dalle cattive intenzioni del cameriere che ha preso di mira la coppia. La presa in giro da parte del cameriere è partita dopo la richiesta della coppia di sostituire il pecorino con il parmigiano: infatti, sullo scontrino è arrivata la scritta allusiva e piena di offese.

La vicenda è stata riportata dal Gay Center, dal quale si evince che i due ragazzi hanno fatto notare al cameriere che la scritta non aveva nulla di divertente. Il cameriere, dal canto suo, ha difeso la propria buonafede, rispondendo che si trattava di un errore dovuto al computer, ed ha continuato a prendere in giro la coppia. 

Di conseguenza, si è fatta notare la gravità della situazione alla proprietaria del locale, che ha dato la stessa versione del cameriere. Ma, dopo trenta minuti di lite, la proprietaria non ha chiesto scusa e, per risolvere la vicenda in modo veloce, ha offerto la cena gratis ai ragazzi. Il cameriere non si è arreso, ed è tornato ad adirarsi contro i ragazzi, accusandoli di essere colpevoli di avergli fatto fare una brutta figura con gli altri clienti.

La decisione della Locanda Rigatoni dopo questa vicenda

Dopo questa vicenda, la Locanda Rigatoni ha deciso di licenziare il cameriere artefice di questo gesto omofobo, in quanto è stato sottolineato che, giovedì 19 luglio, è avvenuto un fatto grave. Nella nota, la Locanda sottolinea l’atto inqualificabile del proprio dipendente, che ha stampato sulla comanda un insulto omofobo, dal quale tutto il personale prende le convinte distanze.

Infine, si è comunicato che il cameriere è stato subito licenziato, in quanto tale atteggiamento non rappresenta la filosofia della famosa Locanda Rigatoni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Si assiste ad un nuovo insulto omofobo che, per fortuna, finisce con il dovuto licenziamento nei confronti del cameriere della Locanda Rigatoni. La speranza è quella di non assistere ad ulteriori episodi della stessa entità, ma la reazione della Locanda Rigatoni conferma la professionalità del locale, che si è scusato a più riprese per questo comportamento del proprio (ex) dipendente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!