Iscriviti
Roma

Roma, coppia bruciata viva in auto: probabile omicidio per gelosia

Una coppia è stata rinvenuta carbonizzata all'interno di un'automobile. Non si esclude un omicidio-suicidio, ma le prove sembrano più condurre ad un omicidio per gelosia: sotto interrogatorio il compagno della donna.

Cronaca
Pubblicato il 15 giugno 2019, alle ore 12:54

Mi piace
1
0
Roma, coppia bruciata viva in auto: probabile omicidio per gelosia

Una tragica notizia che ha scosso l’intera città di Torvaianica in provincia di Roma, e che con il passare delle ore sembra avvicinarsi sempre di più alla scoperta della vera dinamica dei fatti. Nella mattinata di ieri, in via San Pancrazio, una stradina isolata al confine tra Torvaianica e Pomezia, degli abitanti della zona hanno sentito un boato per poi notare una macchina andare a fuoco, chiamando così i soccorsi. Nessuno si sarebbe aspettato però, che all’interno del veicolo ci fossero due corpi carbonizzati.

Erano circa le 8 di mattina quando i soccorsi sono giunti in quel posto di campagna isolato, e hanno fatto il ritrovamento di quelli che si sono poi scoperti essere Domenico Raco di 39 anni, e Maria Corazza di 46 anni. La coppia è stata bruciata viva.

Subito sono iniziate le indagini per comprendere che cosa possa essere accaduto alla coppia e, nonostante all’inizio si pensasse ad un omicidio-suicidio, nelle ultime ore gli inquirenti sembrano essere più indirizzati in una pista ben differente: omicidio per gelosia. Il compagno di Maria Corazza è sotto interrogatorio e si aspettano i risultati dell’autopsia per fare piena chiarezza sull’accaduto.

Gli ultimi spostamenti di Maria Corazza

Proprietaria della macchina andata a fuoco è la madre di Maria Corazza, la stessa che ha affermano di aver imprestato l’auto alla figlia e che ha dato testimonianza sugli ultimi spostamenti della donna.

Quella mattina, Maria ed il compagno hanno accompagnato la figlia a scuola, dove avrebbe tenuto il suo esame di terza media. Da quel momento le strade dei due si sono divise: mentre l’uomo ha detto di recarsi a lavoro, la 46enne invece imbocca la strada sterrata dove si incontrerà con Domenico Raco, considerato un amico di famiglia.

Secondo gli investigatori, tra i due potrebbe esserci stata una relazione clandestina scoperta dal compagno attuale di Maria che, per questo, spinto dalla rabbia, avrebbe dato fuoco alla Ford Fiesta con all’interno la coppia, bruciando vivi Maria e Domenico.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una storia davvero agghiacciante che va oltre l'immaginabile. La speranza è che venga presto fatta chiarezza e che venga appurato il vero responsabile di questa vicenda. Chiunque sia stato a fare una cosa tanto tragica è giusto che paghi perché, oltre ad aver tolto la vita a due persone, ha anche tolto una madre ad una bambina.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!