Iscriviti
Roma

Roma, commissario di Polizia muore a 59 anni per Covid: era completamente vaccinato

Si tratta di Massimo Biazzetti, commissario di Polizia a Frascati (Roma). L'uomo si è spento nella notte tra l'8 e il 9 novembre. Nonostante fosse completamente vaccinato con entrambe le dosi il poliziotto non ce l'ha fatta. Il dolore del sindaco.

Cronaca
Pubblicato il 10 novembre 2021, alle ore 10:09

Mi piace
0
0
Roma, commissario di Polizia muore a 59 anni per Covid: era completamente vaccinato

Il Covid-19 si è portato via anche Massimo Biazzetti, commissario di Polizia di 59 anni che prestava servizio a Frascati, cittadina che si trova vicino Roma. Secondo quanto riferisce la stampa locale e nazionale, l’uomo era ricoverato all’ospedale di Casal Palocco per aver contratto appunto il Covid. Nonostante fosse completamente vaccinato il poliziotto è spirato nella notte tra l’8 e il 9 novembre. Tantissimo il dolore nella cittadina laziale, dove Biazzetti era molto conosciuto. 

La sindaca, Francesca Sbardella, lo ricorda come una persona seria e preparata, che si metteva sempre al servizio della sua comunità. L’uomo lascia la compagna, agente di Polizia Locale nella stessa Frascati, e due figli entrambi adolescenti. Sono tantissimi i messaggi di cordoglio che in queste ore sono arrivate nei confronti della famiglia di Biazzetti, che ha perso il loro caro in questa maniera così drammatica. Il commissario era ricoverato nel reparto malati gravi del Covid Hospital di Casal Palocco. 

Il cordoglio della politica

“Apprendo con dolore la notizia della scomparsa di Massimo Biazzetti, vittima del covid. 59 anni, serio e preparato, sempre sorridente, gentile e disponibile. Mando un forte abbraccio e le mie più sentite condoglianze alla famiglia”– così ha scritto il senatore del Pd, Bruno Astorre. L’uomo prestava servizio nella Polizia di Stato da circa quarant’anni.

Per lui ormai mancava poco al pensiomento, che sarebbe avvenuto tra un anno circa. Sulla vicenda è intervenuto anche Luca Andrieri, del Sindacato della Polizia di Stato LeS, il quale esprime condoglianze alla famiglia. Andrieri è dell’avviso che dopo questo episodio non devono passare i concetti dei No-Vax

“Come sindacato ci stiamo attivando su più fronti per contenere le situazioni di rischio di contagio in cui possono trovarsi gli operatori di polizia a contatto con l’utenza del territorio” – così ha fatto sapere Andrieri alla stampa locale e nazionale. Questo poi il monito di Ardieri riportato anche da Roma Today per quanto riguarda il Green Pass. “Il Green Pass non è uno strumento atto a diminuire le probabilità di contagio, ma anzi, sembra essere l’esatto contrario, visto che i possessori del certificato non sono sottoposti a periodici controlli e sono esposti a rischio di contagio in egual modo di un non vaccinato, che tuttavia si sottopone e regolarmente a tampone ed è più facile da rintracciare in caso di positività al virus”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Questi episodi ci fanno capire di come il Covid-19 sia una malattia molto pericolosa. Questo commissario di Polizia è deceduto nonostante fosse completamente vaccinato. Ormai è risaputo che l'efficacia dei vaccini cala dopo 5-6 mesi, per questo è importante vaccinarsi e fare subito a tutti la terza dose. Il virus corre più veloce di noi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!