Iscriviti
Roma

Roma, carabiniere ucciso a coltellate: caccia ai sospettati

Il vicebrigadiere di 35 anni Mario Cerciello Rega, è stato ucciso a coltellate durante il controllo di due sospettati per estorsione e furto. Di Maio: “Atto vile”.

Cronaca
Pubblicato il 26 luglio 2019, alle ore 11:35

Mi piace
3
0
Roma, carabiniere ucciso a coltellate: caccia ai sospettati

A Roma, precisamente nel quartiere Prati, nella notte il carabiniere Mario Cerciello Rega è stato accoltellato mentre era in servizio. Secondo le prime indiscrezioni il vicebrigadiere è stato colpito da otto coltellate – una di esse alla schiena e al cuore- inferte da un uomo nordafricano. Quest’ultimo insieme al presunto complice era stato fermato da Rega insieme ai colleghi, in quanto ritenuti responsabili di estorsione e furto.

I ricercati pretendevano 100 euro per restituire la merce rubata alla vittima, il cosiddetto “cavallo di ritorno”, così la donna si sarebbe accordata con le forze dell’ordine per cogliere in fragrante i ladri. Innervositi dal fermo dei Carabinieri, uno dei due ha estratto il coltello, ferendo a morte il vicebrigadiere, e poi entrambi si sono dati alla fuga. Immediati i soccorsi per Rega, che è poi deceduto in ospedale, dopo innumerevoli tentativi di rianimazione. Il vice brigadiere Mario Cerciello Rega, aveva compiuto da pochi giorni 35 anni, ed era sposato soltanto da 43 giorni.

I due malviventi sono ora ricercati in tutto il territorio nazione. Come riferito dai Carabinieri tramite un post su Facebook, i due responsabili dell’omicidio sarebbero alti circa un metro e 80, uno vestito con felpa nera e l’altro viola.

Cordoglio della politica

Immediata è stata la reazione del mondo della politica. Infatti sui social sono arrivate parole di solidarietà per la famiglia della vittima, ma anche parole molte dure nei confronti dell’assassino. “La morte del giovane vice brigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso stanotte nell’esercizio delle sue funzioni, è una profonda ferita per lo Stato. Faremo il massimo per assicurare i responsabili alla giustizia” ha dichiarato Conte.

Più crude le parole di Salvini in un tweet: “Caccia all’uomo a Roma per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un carabiniere a coltellate. Sono sicuro che lo prenderanno e che pagherà fino in fondo la sua violenza: lavori forzati in carcere finché campa”. Il cordoglio è arrivato anche da Di Maio, Virginia Raggi e dal Pd.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Purtroppo tragedie come questa accadono più spesso di quanto dovrebbero, in ogni parte d'Italia e del mondo. Ogni giorno le forze dell'ordine rischiano la loro vita per catturare malviventi. E' essenziale diffondere l'identikit di questi sospettati e trovarli per assicurarli alle forze dell'ordine e permettere alla giustizia di fare il suo corso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!