Iscriviti
Roma

Roma, bambino di 11 anni muore colto da un malore mentre è in auto con la madre e la zia

Una tragedia che non si è potuta evitare quella di un bambino romano di 11 anni che è stato colto da un malore mentre si trovava in auto con la madre e la zia. Inutili si sono rivelati i soccorsi.

Cronaca
Pubblicato il 11 aprile 2019, alle ore 16:04

Mi piace
7
0
Roma, bambino di 11 anni muore colto da un malore mentre è in auto con la madre e la zia

La tragedia si è consumata in via Cristoforo Colombo a Roma nella parte in cui il traffico era bloccato per la preparazione della Formula E. La mamma e la zia del bambino hanno lanciato subito l’allarme e la polizia locale ha allertato immediatamente l’ambulanza che è arrivata sul posto in sette minuti ma, purtroppo, per il bambino non c’è stato nulla da fare.

L’auto con a bordo le due donne ed il bambino si trovava all’altezza di via Wolf Ferrari, all’Infernetto, e stava accompagnando il ragazzino a scuola. Le condizioni di salute dell’11enne si sono subito aggravate e, nonostante l’ambulanza – scortata da due pattuglie – sia arrivata quasi subito, il bambino è deceduto lo stesso, nonostante il personale medico abbia messo in atto tutte le procedure di soccorso.

La situazione è stata anche aggravata dal fatto che l’auto si è trovata imbottigliata nel traffico a causa di lavori legati all’organizzazione della Formula E che si svolgerà domenica. La via C. Colombo e le strade limitrofe erano totalmente bloccate ed alcuni utenti hanno impiegato anche 3 ore per percorrere solo 20 km.

Il personale del 118 che si è recato sul posto ha tentato per più di mezz’ora di rianimare il bambino ma a nulla sono valsi gli sforzi. Il bambino è deceduto per un arresto respiratorio. Pare che il piccolo fosse stato male anche nei giorni precedenti al tragico evento. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Il pm che si occupa delle indagini, la dott.ssa Elena Neri, ha disposto l’autopsia sul corpo dell’undicenne per accertare le cause della morte. Il presidente della Codacons, Carlo Rienzi, ha dichiarato che l’associazione presenterà un esposto alla Procura di Roma per accertare se il traffico in tilt abbia in qualche modo rallentato i soccorsi o se, diversamente, l’11enne si sarebbe potuto salvare.
Una morte che ha lasciato tutti sgomenti e senza parole.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Una storia che lascia spazio a poche parole. La morte di un bambino di 11 anni non ha bisogno di essere spiegata. Morire perchè il traffico è in tilt è veramente crudele oltre che ingiusto. La speranza è che venga fatta luce sulle cause e sui motivi che hanno determinato la morte di questo ragazzino, che resterà comunque senza un perchè.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!