Iscriviti
Roma

Roma, autista Atac soccorre un bambino solo in strada di notte

Una storia dai buoni sentimenti vede protagonista Monia, autista della linea Atac della capitale che, durante il turno di lavoro, soccorre un bambino che vagava per la città a piedi nudi e con indosso il pigiama.

Cronaca
Pubblicato il 23 novembre 2021, alle ore 10:50

Mi piace
0
0
Roma, autista Atac soccorre un bambino solo in strada di notte

Alcune volte, possono accadere delle distrazioni che portano i bambini ad allontanarsi da casa. Alcune volte, queste storie non vanno a buon fine, mentre in altri casi arriva qualcuno in soccorso che dà loro una mano. Come è successo tra domenica 21 e lunedì 22 novembre a Roma dove l’autista della linea di un bus dell’Atac ha soccorso un bambino che si trovava da solo nel cuore della notte a vagare per la città con indosso il pigiama. 

La storia qui narrata vede protagonista un bimbo di 5 anni e la sua salvatrice, ovvero Monia che si è presa cura del bambino prima che giungessero le forze dell’ordine. L’episodio è raccontato dall’Atac stesso in un comunicato che la linea degli autobus della capitale ha diramato. Nella nota si racconta che Monia, l’autista, stava raggiungendo il capolinea della linea 86 quando all’ultima curva si è trovata davanti questo bambino.

Un bimbo di 5 anni che piangeva, disperato e completamente solo con il pigiama e a piedi nudi. A quel punto, Monia ha preso immediatamente in braccio il bambino che era disperato in quanto voleva la sua mamma. L’autista lo ha fatto salire sul bus asciugandogli i piedini con l’aria calda del mezzo vuoto e coprendolo con la sua giacca. 

Una volta tranquillizzato, il bambino le indica la via dove vive e per provare a distrarlo gli mostra il funzionamento dei bottoni e delle luci in modo da calmarlo. Dà poi l’allarme al 112 e, finché non giungono le forze dell’ordine, il bimbo rimane con lei. Nel frattempo, sono giunte anche la madre e la nonna del pargolo che lo hanno riabbracciato. 

La donna afferma che, amando molto i bambini, lo avrebbe voluto portare a casa e che non ha resistito a vederlo da solo in mezzo alla strada e impaurito. Una storia che è diventata virale sui social con tantissimi complimenti alla donna che elogiano per il suo gesto magnanimo e l’animo nobile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Una storia che fortunatamente è andata a buon fine. Menomale che vi era Monia, altrimenti non so che cosa sarebbe potuto succedere al bambino considerando le brutte storie che capitano. Mi chiedo semplicemente dove fossero la nonna e la madre, possibile che non si siano accorte di nulla e sicuramente hanno lasciato la porta aperta, altrimenti il bambino non sarebbe scappato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!