Iscriviti

Roma: allarme cinghiali a Villa Pamphilj e chiusura del parco

In questi giorni sono stati avvistati degli ungulati nel parco che hanno causato la sua chiusura laterale, sono stati catturati e narcotizzati ma gli avvistamenti continuano in tutta Roma.

Cronaca
Pubblicato il 19 gennaio 2023, alle ore 11:25

Mi piace
3
0
Roma: allarme cinghiali a Villa Pamphilj e chiusura del parco

Ascolta questo articolo

Allarme cinghiali: a Roma ormai gli ungulati la fanno da padroni, si vedono nella rete urbana ed extraurbana se pochi giorni fa la loro presenza massiccia a Villa Pamphili, uno dei polmoni verdi della capitale, ha provocato la chiusura del parco cittadino, dove sono stati catturati e narcotizzati in queste ore, le segnalazioni continuano in altre zone della città.

L’ultimo avvistamento risale alla zona di Montespaccato, a Boccea, dove sono stati visti degli esemplari adulti attraversare una scuola ed un ufficio postale, mentre i bambini transitavano al suono della campanella. La città ormai è diventata una giungla degna di Tarzan, dove i cittadini si ergono a cacciatori, la settimana scorsa alcune persone in un parco hanno cercato di uccidere un esemplare a manganellate.

Regna il caos totale, si aspettano gli organismi preposti affinchè risolvano la situazione, senza far del male alle bestiole che potrebbero essere trasferite alla Sfattoria degli animali secondo gli animalisti, il consigliere regionale del Lazio Giannini ne denuncia la presenza ma finora le autorità hanno fatto ben poco.

Gli animali affamati rovistano nel centro cittadino nell’immondizia in cerca di cibo, probabilmente disorientati dalla mancanza di habitat, negli avvistamenti e numerosi video dei cittadini attraversavano Via di Vallelunga, principale arteria periferica della capitale, ma non solo nelle scorse settimane scorrazzavano liberamente a Piazza Trilussa a Trastevere nel centro storico della capitale.

La denuncia arriva al Sindaco a cui si rivolgono i cittadini perchè prenda provvedimenti, gli attivisti intanto a Villa Pamphili hanno cercato di rallentare le operazioni di cattura temendo per la vita degli ungulati, per il momento non si sono dimostrati pericolosi però si consiglia di restare calmi durante l’avvistamento, di non corrergli incontro perchè potrebbero proteggere i piccoli e fargli proseguire la loro corsa certo è che sono pericolosi per il traffico cittadino perchè se dovessero arrestare la corsa della macchina potrebbero provocare incidenti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - Io sinceramente non li ho mai visti, ma tra gabbiani, topi, piccioni, ragno violino, vespe e nutrie e parrocchetti, a Roma abbiamo l'assortimento completo di razze, non dobbiamo neanche andare allo zoo, ogni giorno se ne vede una nuova, certo se chi di competenza facesse qualcosa da anni non saremmo ridotti così.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!