Iscriviti
Roma

Roma, aggredito ragazzo e trovato in fin di vita

Buio sull'accaduto ad un ventenne che dopo una tranquilla serata con gli amici sarebbe stato aggredito mentre tornava a casa, i famigliari chiedono testimoni

Cronaca
Pubblicato il 12 aprile 2022, alle ore 10:55

Mi piace
1
0
Roma, aggredito ragazzo e trovato in fin di vita

Ascolta questo articolo

Brancola nel buio la famiglia di Matteo Valentini, ragazzo di vent’anni trovato da un passante in viale Sacco e Vanzetti privo di sensi. Ricoverato all’Umberto I, il ragazzo poco prima si trovava nel parco vicino al luogo di ritrovamento, in compagnia della sua comitiva, cosa sarebbe accaduto dopo resta un mistero.

Ora il ventenne è in coma farmacologico con fratture craniche e al naso, e sia la famiglia che gli amici vogliono capire cosa sia potuto succedere. Probabilmente Matteo potrebbe essere stato vittima di un’aggressione da parte di un passate dopo essersi staccato dagli amici per tornare a Colli Aniene, zona nella quale abita; un’altra ipotesi sarebbe quella di essere stato investito da un’auto pirata, ipotesi questa presa in considerazione ma che risulta poco credibile.

Quello che sembra essere certo, dato il ritrovamento di tutti i suoi effetti personali, è che non si tratti di una rapina, ipotesi che non reggerebbe anche dal momento in cui sette minuti prima era stato visto inviare un messaggio ad un’amica con la quale era stato poco prima. 

La madre del ragazzo è stata allertata la mattina di sabato mattina, dopo aver passato la notte in bianco ad aspettare il ragazzo che non sarebbe mai arrivato; trasportato dal 118 all’Umberto I, è li che la sua famiglia attende notizie dai medici e chiede che sia fatta chiarezza: “Secondo i medici potrebbe essere stato colpito da un oggetto contundente forse un bastone”, inoltre aggiunge:“I suoi amici ci stanno dando tutto il sostegno e le informazioni che hanno a disposizione, stanno organizzando anche una fiaccolataper lui. Il problema è che era da solo e nessuno sa cosa gli sia successo. Abbiamo bisogno di informazioni, se qualcuno ha visto qualcosa parli”.

Sul caso stanno indagando gli agenti del commissariato di San Basilio, che starebberto analizzando le immagini di alcune telecamente della zona, e cercando di capire se quella del povero Matteo è un’aggressione isolata o se ci siano state altre aggressioni passate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lea De Simone

Lea De Simone - Non è il primo caso di violenza subita nella notte ad opera di ignoti, ormai uscire la sera sembra essere diventato un incubo dal momento in cui bisogna sempre stare attenti a qualche tipo di violenza o minaccia, a nulla servono le ronde notturne a quanto pare, che andrebbero comunque intensificate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!