Iscriviti

Reggio Emilia, badante 30enne svuota il conto dell’anziano che doveva assistere: denunciato

Un 30enne di Albinea è stato denunciato dai carabinieri per aver fatto sparire 5000 euroin 10 giorni, utilizzando il bancomat dell'anziano che avrebbe dovuto assistere.

Cronaca
Pubblicato il 12 dicembre 2021, alle ore 19:18

Mi piace
0
0
Reggio Emilia, badante 30enne svuota il conto dell’anziano che doveva assistere: denunciato

Un badante 30enne è stato denunciato dai carabinieri di Albinea, in priovincia di Reggio Emilia, con l’accusa di furto aggravato e continuato. L’uomo avrebbe dovuto assistere un anziano ma in realtà, ne approfittava per svuotarli il conto in banca.

Utilizzando il bancomat dell’anziano, che si fidava ciecamente di lui, in meno di 10 giorni, avrebbe prelevato oltre 5000 euro, per effettuare acquisti presso attività commerciali.

La ricostruzione dei carabinieri

Il 30enne, nonostante sia stato attento ad effettuare i prelievi in sportelli diversi, usando il bancomat in diverse attività commerciali, è stato incastrato dalle telecamere di videosorveglianza di banche e negozi che hanno ripreso il suo volto durante le operazioni. Davanti all’evidenza, il giovane ha confessato di fronte ai carabinieri quello che faceva: prendeva il bancomat dell’anziano, lo usava per i prelievi, per poi rimetterlo al suo posto.

E’ stata la stessa vittima, un pensionato reggiano di 85 anni, nel controllare l’estratto conto bancario, a rendersi conto di essere stato raggirato proprio dal badante di cui si fidava. Dalle verifiche è risultato che tra la fine di ottobre e i primi di novembre, con il suo bancomat, erano state effettuate una quindicina di transazioni tra prelievi e acquisti, per un totale di 5000 euro che l’anziano disconosceva.Il datore di lavoro 85enne, accortosi degli ammanchi, incredulo, ha sporto denuncia ai carabinieri, spiegando di non aver mai dato a nessuno la sua tessera.

Ogni volta il badante era riuscito a prenderla, usarla e poi riporla, senza destare sospetti. L’anziano, sapendo bene di non essere stato lui ad eseguire gli acquisti per una somma non certo piccola, si è trovato di fronte ad un bel rompicapo che si è risolto grazie alle indagini effettuate dai carabinieri della stazione di Albinea, nonostante il ladro abbia oculatamente effettuato i prelievi in sportelli e negozi diversi per cercare di rendere difficile risalire all’autore.Peccato che il suo volto sia stato immortalato grazie all’ausilio della tecnologia, proprio al momento dell’utilizzo del bancomat… una prova decisamente schiacciante contro di lui.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine. In questo caso, il raggiro perpetrato dal badante nei confronti di un anziano che si era fidato ciecamente di lui, è stato smascherato proprio dall'85enne, dalle indagini dei carabinieri e dalla "pistola fumante" dei filmati delle telecamere di videosorveglianza. La massima vicinanza all'anziano raggirato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!