Iscriviti

Reggio Calabria, fugge dai domiciliari e dà fuoco all’ex-moglie dentro l’auto davanti alla scuola dei figli

Dopo aver aggredito l'ex moglie facendola andare a sbattere con l'auto contro un muro ha versato all'interno del veicolo della benzina e le ha dato fuoco. La donna è gravissima, l'uomo è fuggito.

Cronaca
Pubblicato il 13 marzo 2019, alle ore 16:32

Mi piace
12
8
Reggio Calabria, fugge dai domiciliari e dà fuoco all’ex-moglie dentro l’auto davanti alla scuola dei figli

Ciro Russo, 42 enne pregiudicato originario di Ercolano, Napoli, ha incendiato l’auto della sua ex moglie con la donna all’interno; l’uomo era stato denunciato tempo fa dalla moglie per stalking e si trovava agli arresti domiciliari. E’ fuggito di casa per compiere l’aggressione.

A seguito dei suoi precedenti, gli inquirenti hanno immediatamente capito il pericolo che la donna correva e per questo hanno lo hanno arrestato e condotto in carcere.

L’aggressione

L’aggressione è avvenuta nei pressi del liceo artistico Frangipane intorno alle ore 9:00 del mattino; la donna si trovava in quella zona perché aveva accompagnato a scuola i figli.

Salutati i figli, la donna è salita in auto ma si è resa conto che il suo ex marito la seguiva. Spaventata, poiché sapeva che l’uomo doveva essere ai domiciliari, ha tentato di fuggire ma è andata a sbattere contro un muro; a questo punto l’uomo si è avvicinato al veicolo, ha versato all’interno del liquido infiammabile ed ha dato fuoco all’ex moglie. La donna ha tentato la fuga senza riuscirci; è rimasta intrappolata all’interno del veicolo, arsa viva. All’aggressione hanno assistito diversi testimoni che hanno poi riferito che l’uomo è scappato subito dopo. Gli inquirenti stanno analizzando anche un video che mostra l’intera aggressione.

La donna è stata soccorsa e trasportata d’urgenza agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria con l’utilizzo di un elicottero militare. La vittima presenta ustioni sul 50% del corpo.

Le forze dell’ordine sono ora alla ricerca di Ciro Russo che, al momento, risulta irrintracciabile. E’ stato divulgato il suo identikit per facilitare la ricerca. L’uomo è di corporatura robusta, brizzolato, alto 1,88 cm con occhi marroni e si è allontanato a bordo di un’autovettura di colore grigio scuro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - Trovo assurdo che agli inquirenti non sia stata data la possibilità di proteggere la donna in modo efficace. Nonostante avessero capito l'estremo pericolo in cui era la donna hanno solo potuto arrestare l'uomo per un breve periodo per poi metterlo ai domiciliari

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!