Iscriviti

Recuperato il 16enne disperso in mare nel siracusano

Continuano le ricerche per il secondo ragazzo disperso a Pachino, in zona Morghella. Il ragazzo è un extracomunitario che, dopo essere caduto in mare, non è più riemerso

Cronaca
Pubblicato il 27 maggio 2014, alle ore 11:29

Mi piace
0
Recuperato il 16enne disperso in mare nel siracusano

Dopo un giorno di ricerche è stato recuperato il cadavere di Francesco Avola, il ragazzo di 16 anni di Siracusa che domenica era scomparso nelle acque alle porte della città, precisamente nell’Area marina del Plemmirio. Il corpo del ragazzo si trovava a circa 24 metri di profondità, e a circa 100 metri dalla costa. Non è stato ancora recuperato, invece, il ragazzo che risulta disperso anche lui da domenica ma a Pachino, nella zona Morghella, sempre nel Siracusano. Il ragazzo è un extracomunitario, che è caduto in mare e non è più riaffiorato. 

Dalla ricostruzione dei fatti, erano le 17 quando Francesco, in compagnia di un amico 18enne, ha voluto di fare un bagno a mare. Il tempo non era proprio ideale, ma i due ragazzi avevano deciso ugualmente di fare un tuffo, non immaginando il pericolo a cui andavano incontro. Immediatamente è scattato l’allarme e un elicottero del 118 di Catania ha soccorso uno dei due ragazzi con la ciambella di salvataggio e una motovedetta della Guardia di Finanza è riuscita a farlo salire a bordo. Il sedicenne, che era già scomparso, è stato recuperato invece ieri pomeriggio grazie all’impegno del Nucleo Subacqueo della Guardia Costiera, dei Vigili del Fuoco, oltre che di subacquei appartenenti a diving privati locali. A trovare il ragazzo è stato un sub della polizia di Stato, che ha rinvenuto per primo il cadavere.

Espletate le operazioni di identificazione, tra le procedure di rito e lo strazio dei familiari e degli amici del ragazzo, la salma è stata trasportata all’obitorio dell’Ospedale Umberto I di Siracusa. Francesco Avola era uno studente che frequentava il terzo anno del Liceo scientifico Einaudi di Siracusa, e lascia un grande vuoto nella famiglia e tra gli amici e gli insegnanti che gli volevano un gran bene.

Anche per il ragazzo extracomunitario sembra non ci sia più nulla da fare; le ricerche per ritrovarlo non sono ancora state interrotte e hanno ripreso questa mattina. 

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!