Iscriviti

Ravenna: un poliziotto eroe salva un bambino dall’annegamento in piscina

In un hotel in provincia di Ravenna un poliziotto ha compiuto un gesto eroico salvando la vita del piccolo Pietro, 4 anni: i familiari del bambino saranno grati per tutta la vita a Marco Saccuman.

Cronaca
Pubblicato il 12 luglio 2018, alle ore 10:43

Mi piace
2
0
Ravenna: un poliziotto eroe salva un bambino dall’annegamento in piscina

A Ravenna è accaduta una vicenda che fortunatamente è terminata nel migiore dei modi: infatti c’è stato un intervento provvidenziale da parte del capo della Polstrada di Biella che ha salvato un bambino di quattro anni dall’annegamento in piscina. Questo poliziotto ha compiuto un gesto eroico, costretto ad applicare il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale al bambino per cercare di salvarlo dall’incubo che stava vivendo.

Se fossero passati altri secondi, sarebbe stata la fine per il ragazzino: questo poliziotto andrebbe premiato per questa sua “impresa”. Se avessero aspettato l’arrivo dell’ambulanza, sarebbe stato impossibile salvare la vita del bambino che non riusciva a muoversi.

L’intervento fondamentale del poliziotto Marco Saccuman

Il piccolo Pietro è tornato a respirare ed è stato salvato dal pronto intervento di Marco Saccuman, poliziotto che vanta vent’anni di esperienza. I familiari del piccolo Pietro hanno ringraziato il poliziotto per aver compiuto un vero e proprio miracolo: se non ci fosse stata la sua presenza, nessuno sarebbe riuscito ad aiutare il bambino in fin di vita.

Infatti Marco Saccuman, assistente capo della Polstrada, era in vacanza con la famiglia in un hotel in provincia di Ravenna: con la sua prontezza è riuscito a salvare la vita di una persona. Il poliziotto eroe ha detto di aver fatto solo la cosa giusta e il suo dovere: intervenire per salvare Pietro. In particolare Marco Saccuman ha voluto fare un ringraziamento speciale al responsabile degli operatori della Croce Rossa di Biella: per lui frequentare il corso di salvataggio è stato fondamentale per salvare il bambino.

Dunque questo gesto dimostra l’importanza di persone che rappresentano il modello dei veri eroi, in quanto non si tirano indietro pur di salvare la vita di un’altra persona: quindi un plauso va fatto anche alla Croce Rossa, il cui impegno è fondamentale per ogni essere umano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Il poliziotto che ha compiuto questo gesto eroico va premiato per aver salvato la vita di un bambino. Questa vicenda per fortuna è terminata nel migliore dei modi, quando tutti temevano il peggio: il merito è del poliziotto Marco Succuman, ma un ringraziamento speciale va esteso a tutta la Croce Rossa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!