Iscriviti

Ravenna, si invaghisce del parroco e lo stalkera: arrestata

A Ravenna, una donna ossessionata dal suo amore per il parroco, decide di seguirlo, pedinarlo e, proprio per questa ragione, è stata arrestata dai Carabinieri di zona in attesa del processo.

Cronaca
Pubblicato il 29 luglio 2021, alle ore 11:08

Mi piace
1
0
Ravenna, si invaghisce del parroco e lo stalkera: arrestata

Lo stalking è un reato molto pesante e deleterio in quanto porta a commettere atti gravi e seri che pregiudicano la vita delle persone. Può accadere che non si accetti la fine della relazione e si decida di stalkerare il proprio ex oppure seguirlo per capire alcuni suoi comportamenti. Una donna di 47 anni è stata arrestata con l’accusa di stalking nei confronti di un parroco del quale si è invaghita. Vediamo cosa è accaduto. 

Il fatto è accaduto a Lugo, in provincia di Ravenna, dove una donna di 47 anni è stata arrestata con l’accusa di stalking verso il parroco della chiesa di San Gabriele Arcangelo. La donna, in base a quanto riportano le notizie del giornale locale, si è innamorata del parroco arrivando addirittura a pedinarlo con il prete che ha dovuto tornare a casa accompagnato da alcuni fedeli per colpa di questa donna. 

La donna si è presentata a casa del parroco suonando per ben due volte al campanello, ma è stata bloccata dai Carabinieri della zona che l’hanno immediatamente arrestata per stalking e ora si trova ai domiciliari. Davanti al giudice che ha convalidato l’arresto con il veto di avvicinarsi sia alla casa del parroco che a lui stesso, ha detto: “Lo amo tantissimo, con tutto il cuore”

Inoltre, la donna non può neanche comunicare con il sacerdote, né in forma cartacea, ma neanche per via telematica. Una vicenda che ha avuto luogo nel 2018 quando la donna ha cominciato a mandargli dei messaggi e fargli delle avances a cui il parroco non ha mai risposto e ribatte: “Ho cercato di sopportare fino all’ultimo. Le ho sempre dato buoni consigli: non sono contento per l’esito della vicenda, ma lo sono per il fatto che, da questo momento, lei possa finalmente prendersi cura di se stessa”. 

Con il passare del tempo, la donna ha palesato tutta la sua ossessione nei confronti del parroco arrivando anche a pedinarlo, seguirlo, mandargli messaggi e anche scrivergli lettere. La donna ha affittato anche un appartamento al piano superiore della casa del don in modo da essergli più vicino. È riuscita anche a partecipare a un ritiro spirituale organizzato da alcuni frati. Il parroco ha provato anche a comunicare con la donna in modo da evitare tutto ciò, ma non ha voluto sentire ragioni. Il processo nei confronti della donna è in programma verso la fine di settembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Il problema non è che la donna si sia innamorata di un parroco perché al cuor non si comanda, ma lo stalking non è amore, è un reato. Pedinare, mandare messaggi in maniera insistente, seguire l'oggetto della propria ossessione perché di questo si tratta è un reato gravissimo che deve essere punito e rischia di rovinare la vita a chi lo subisce.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!