Iscriviti
Torino

Ragazzo fa arrestare suo padre: da anni maltrattava la mamma

A Torino, un ragazzo stufo di vedere sua madre maltrattata dal padre, dopo l'ennesimo litigio prende il telefono chiama i Carabinieri e denuncia il padre. L'uomo viene arrestato dai carabinieri ma non prima di aver tentato di aggredire i militari.

Cronaca
Pubblicato il 11 gennaio 2019, alle ore 17:54

Mi piace
13
8
Ragazzo fa arrestare suo padre: da anni maltrattava la mamma

Ci troviamo davanti a una storia di violenza domestica che coinvolge un ragazzino coraggioso, i fatti sono accaduti in un quartiere alla periferia di Torino, Mirafiori nord.

Qui risiede una coppia che ha 2 figli. All’interno di questa casa la donna era solida subire maltrattamenti da parte del marito fino a che uno dei figli non ha trovato la forza di denunciare il proprio padre e di farlo arrestare. Il ragazzo non ne poteva più di vedere la madre picchiata ed insultata da anni, dopo l’ennesimo litigio ha deciso quindi di trovare la forza di fare quello che, a suo dire, la madre avrebbe dovuto fare da anni vsenza subire in silenzio.

La denuncia

L’ultimo episodio di violenza risale a domenica scorsa. L’uomo in base a quanto ricostruito dagli inquirenti rientrata a casa ubriaco e si scaglia immediatamente contro la moglie che, terrorizzata si è rifugiata nella camera del figlio nella speranza che il compagno si calmasse.

Il ragazzo è rimasto chiuso nella sua stanza con la madre per assicurarsi di tenere l’uomo infuriato al di fuori della porta. Una volta assicuratosi che il padre non riusciva ad entrare in camera, il ragazzo ha deciso di compiere un atto eroico. Ha preso il suo telefono cellulare ed ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine informandoli di quanto stava accadendo in quel momento all’interno della loro casa.

I militari sono prontamente intervenuti, arrivati nell’abitazione e dopo aver sfondato la porta sono entrati in casa dove hanno trovato l’uomo in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta ad un abuso di alcol. I militari hanno tentato di calmare l’uomo, ma non sono riusciti nel loro intento. L’uomo ha iniziato ad aggredire gli agenti prendendoli a calci a quel punto è stato immobilizzato ed ammanettato con accuse di maltrattamenti, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e condotto in carcere a disposizione della Procura Torinese.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - Non se ne può più, non passa giorno in cui non ci siano casi di violenza sulle donne o di femminicidi. Purtroppo le donne non riescono a trovare la forza di reagire ad opporsi a questi soprusi, c'è speranza nella nuova generazione poiché spesso sono i figli ad agire e ad interrompere questo circolo vizioso denunciando i propri genitori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!