Iscriviti

Ragazza violentata dai cugini rimane incinta. La famiglia la uccide per salvare l’onore

Una ragazza violentata dai cugini e rimasti incinta viene uccisa per decisione della sua stessa famiglia, che crede così di salvare l'onore. Adesso rischiano tutti l'ergastolo

Cronaca
Pubblicato il 9 settembre 2014, alle ore 18:49

Mi piace
0
0
Ragazza violentata dai cugini rimane incinta. La famiglia la uccide per salvare l’onore

Una ragazza di 15 anni violentata da due cugini più grandi è stata uccisa dalla propria famiglia per salvare il loro onore. È l’incredibile storia di una ragazza turca, vittima dell’ennesimo delitto d’onore che si verifica in queste zone.

Lo stupro della ragazza è avvenuto due anni fa, ma la triste vicenda di questa ragazza è emersa soltanto adesso grazie all’inchiesta portata avanti dai magistrati di Batman, la città nella quale si è verificata la tragedia. La giovane ragazza è stata violentata da due cugini più grandi, Serhildan e Ozcan, ed è rimasta incinta. Non sapendo chi fosse il padre e non potendo, quindi, “risolvere” la situazione con un matrimonio riparatore, i 12 membri del clan tra cui anche parenti stretti della ragazza, come il nonno, la nonna, due cugini e diversi zii, hanno preso la terribile decisione. Uccidere la ragazza era l’unico modo per cancellare quel disonore, che avrebbe potuto rovinare la loro reputazione.

A pagare le conseguenze della violenza soltanto la ragazza, che ha pagato con la propria vita la colpa di essere stata vittima di violenza, mentre il clan non ha deciso nessuna sanzione per i due stupratori.

Lo zio della giovane l’ha portata in una cava di sabbia e l’ha strangolata, lasciando poi il cadavere della ragazza sul posto. Adesso tutti i membri di questo clan sono stati incriminati per aver “istigato l’omicidio” e per il conseguente “omicidio di una donna incinta per motivi tribali”. Adesso rischiano seriamente di essere condannati all’ergastolo.

Si tratta dell’ennesimo caso di violenza ed abusi su minori. Soltanto in Turchia se ne contano circa 650 ogni mese. Numeri che fanno paura e che purtroppo, continuano ancora ad aumentare. Ragazze e ragazzi vittima di regole più grandi e più forti di loro, che spesso mettono al primo posto valori di altri tempi piuttosto che il loro stesso bene.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!