Iscriviti

Ragazza di 25 anni si tuffa nel fiume per salvare il suo cane e annega

L'amore per il suo cane ha portato Chiara Pirola, 25 anni, a tuffarsi nelle gelide acque del fiume Brembo per salvarlo. Il cane si è salvato ma la giovane è annegata. Inutili i tentativi di salvarla da parte del padre e del fidanzato che hanno assistito alla scena

Cronaca
Pubblicato il 19 marzo 2014, alle ore 16:40

Mi piace
0
0
Ragazza di 25 anni si tuffa nel fiume per salvare il suo cane e annega

Triste storia di una ragazza di 25 anni scivolata nel fiume nel tentativo di salvare il suo amato cane.

Chiara Pirola, questo il nome della ragazza, studentessa, non ci ha pensato due volte a tuffarsi in acqua quando ha visto scivolare il suo cane nelle acqua del fiume Brembo, tra San Giovanni Bianco e San Pellegrino, nel Bergamasco. La giovane temeva che le forti correnti del fiume potessero risucchiare il suo cane ed invece questa sorte è toccata a lei. Infatti, il cane si è salvato mentre Chiara è stata letteralmente inghiottita dalle correnti, che in quel punto sono particolarmente forti.

Ragazza annegaAd assistere alla scena in preda alla disperazione il padre ed il fidanzato della ragazza , che si sono prontamente tuffati in acqua per cercare di salvarla, ma è stato tutto inutile. Chiara è stata trascinata via in un attimo ed annegata in pochi minuti.

Sono da poco passate le 15 quando i due uomini chiamano i soccorsi e poco dopo arrivano i vigili del fuoco di Bergamo e Zogno, con il nucleo Saf speleo-alpino-fluviale, specializzato proprio nelle ricerca di persone disperse.
Purtroppo i sommozzatori della Protezione Civile, giunti in seguito, insieme ai carabinieri e ad un’ambulanza del 118 di Bergamo, hanno trovato il corpo della ragazza senza vita dopo ben due ore di lunghe ricerche nelle fredde acque del fiume.

Ad assistere alle ricerche dalla riva del fiume il padre ed il fidanzato della ragazza in evidente stato di shock ma in  buono stato di salute, di cui si sono presi cura i medici del 118 accorsi. Il corpo di Chiara si trovava a ben 200 metri di distanza, a valle.
Subito dopo il ritrovamento, il corpo della ragazza è stato trasportato a riva con il gommone e adesso spetterà all’autorità giudiziaria decidere se disporre l’autopsia.

E’ questa la triste storia di una ragazza e del suo grande amore per gli animali ed in particolar modo per il suo cane, che ha difeso a costo della sua stessa vita. Almeno il suo grande sacrificio è servito a qualcosa visto che il suo amato cagnolino si è salvato, peccato che la stessa sorte non sia toccata a lei.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!