Iscriviti
Roma

Ragazza avrebbe tentato di togliersi la vita a scuola: forse voleva gettarsi dalla finestra

A Roma si è evitata la tragedia, la giovane aveva chiesto di andare al bagno e sarebbe stata salvata da una bidella che l'ha afferrata al volo prima che potesse compiere l'insano gesto. Per adesso non è stata sporta nessuna denuncia alle forze dell'ordine.

Cronaca
Pubblicato il 6 febbraio 2021, alle ore 10:34

Mi piace
1
0
Ragazza avrebbe tentato di togliersi la vita a scuola: forse voleva gettarsi dalla finestra

Nelle scorse ore, a Roma, si è evitata l’ennesima tragedia. Secondo quanto riferisce la stampa locale e nazionale, una studentessa, le cui generalità non sono state rese note per motivi di privacy, avrebbe tentato di togliersi la vita. Fanpage spiega che la ragazza stava facendo un compito in classe, quando ha chiesto all’insegnante di poter andare in bagno.

Una richiesta semplice, come di tantissime ce ne sono ogni giorno. Una volta all’interno della stanza che ospita i servizi sanitari, però, la giovane si sarebbe sporta dalla finestra, forse nel tentativo di lanciarsi nel vuoto. Proprio in quel momento da lì passava una bidella, che vedendo la ragazza in quella posizione si è preoccupata. 

La donna ha afferrato la giovane al volo, forse prima che potesse compiere l’insano gesto. A quel punto la bidella ha cominciato ad urlare, attirando quindi anche l’attenzione del personale scolastico e delle stesse insegnanti. La vicenda è anche riportata dal quotidiano Il Messaggero. Al momento, da quanto si apprende, la ragazza che avrebbe tentato di uccidersi sarebbe ricoverata nel reparto di neuropsichiatria di un ospedale romano, assistita da medici e infermieri. Si vuole capire che cosa sia davvero successo in quell’istituto scolastico. 

Nessuna denuncia alle autorità

Al momento i famigliari e la scuola non hanno sporto nessuna denuncia alle forze dell’ordine, anche perché, come già detto in precedenza, si vuole capire bene che cosa sia successo a scuola. Se però dovesse configurarsi l’ipotesi di un reato nei confronti di terze persone, solo allora sarà inviata un’informativa alle forze dell’ordine, che quindi cominceranno le indagini per poter ricostruire esattamente la vicenda. Adesso gli psicologi vogliono parlare con la giovane. 

Sarà molto probabilmente lei a fornire ulteriori dettagli sul caso. La notizia di quanto accaduto nella Capitale ha fatto immediatamente il giro della città e dell’intero Paese. In questo periodo in Italia ci sono stati molti casi del genere, alcuni dei quali molto gravi. Su tutti questi episodi ci sono apposite indagini delle autorità. Per la delicatezza della vicenda neanche l’età della giovane che avrebbe tentato di gettarsi dalla finestra è stata resa nota. 

Tra l’altro l’episodio in questione avviene a pochi giorni dalla svolta su un altro caso simile. Si tratta del ragazzo di 17 anni che due anni fa si tolse la vita in casa sua a Roma. Per quel fatto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio nei confronti di un professore, il quale è accusato di aver umiliato il ragazzo in classe. “Vali meno di un bambino, il compito che hai sbagliato sarebbe stato una passeggiata anche per uno studente di seconda elementare” – così avrebbe detto in una circostanza l’insegnante al 17enne. Anche su questo episodio si conosceranno ulteriori dettagli a breve. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un'altra tragedia evitata a Roma. Si attendono ancora ulteriori dettagli su questo episodio, l'ennesimo che si verifica purtroppo nel nostro Paese nel giro di pochissimo tempo. Nelle prossime ore dovrebbero conoscersi ulteriori particolari utili a far luce sull'accaduto. La ragazza sarà ascoltata per chiarire i fatti ed eventualmente effettuare una segnalazione alle forze dell'ordine per aprire un'indagine nei confronti di terze persone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!