Iscriviti

"Questa non ci voleva". Milioni di italiani sul piede di guerra: cosa sta succedendo

Gli italiani in questi giorni dovranno fare i conti con una situazione a dir poco paradossale, vediamo di cosa si tratta e cosa sta succedendo. Purtroppo ci saranno disagi.

Cronaca
Pubblicato il 23 giugno 2022, alle ore 09:14

Mi piace
0
0
"Questa non ci voleva". Milioni di italiani sul piede di guerra: cosa sta succedendo

Ascolta questo articolo

In queste ore sta facendo discutere non solo nel web, ma in tutta Italia, la vicenda capitata a Simona Ventura, la nota conduttrice televisiva che è stata protagonista di una disavventura. Ella, assieme al compagno, si trovava presso l’aeroporto di Napoli Capodichino quando improvvisamente il loro volo è stato cancellato e non si sono potuti imbarcare sul velivolo per tornare casa. 

La coppia tornava da una vacanza sull’isola di Capri. Simona Ventura ha pubblicato un video sui social mostrando il disagio. Ma quello che è capitato alla Ventura potrebbe essere poca cosa, in quanto per la giornata di sabato 25 giugno è infatti in programma uno sciopero di alcune delle più famose compagnie aeree, per cui molti voli potrebbero subire cancellazioni. Vediamo che cosa sta succedendo e perchè si sciopera.

Attenzione allo sciopero

Secondo quanto riferisce la stampa locale e nazionale, nella giornata di sabato 25 giugno alcune compagnie aeree aderiranno ad uno sciopero. Le compagnie interessate sono Ryanair, Malta Air e CrewLink. La notizia dello sciopero è confermata dalle sigle sindacali Filt Cgil e Uiltrasporti, che hanno annunciato la mobilitazione per circa 24 ore.

I media riferiscono che si vuole protestare contro le condizioni di lavoro di piloti e assistenti di volo. Nel frattempo l’Enac, l’ente nazionale che si occupa dell’aviazione civile, sul suo sito ha pubblicato un comunicato in cui si illustrano tutti i voli di queste compagnie che saranno garantiti, onde evitare disagi agli utenti. 

Dallo sciopero saranno anche interessate le compagnie Easyjet e Volotea. Il sindacato Uiltraspoti con una nota ha riferito che lo sciopero è “una nuova azione di protesta visto il perdurare delle inaccettabili condizioni in cui piloti e assistenti di volo sono costretti a lavorare”. Lo sciopero interesserà anche altre nazioni europee tra cui Spagna, Portogallo, Francia e Belgio. Sempre il 25 giugno dalle ore 10:00 si terrà un presidio presso gli aeroporti di Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio e Roma Ciampino.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fede Sanapo

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come i disagi dovuti agli scioperi siano davvero dietro l'angolo e improvvisi, per questo quando c'è uno sciopero bisogna munirisi di pazienza. Gli scioperi sono delle manifestazioni garantite dalla Costituzione, e sono utilissimi ai lavoratori per manifestare e portare a conoscenza situazioni di disagio lavorativo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!