Iscriviti

Prato: rubano la bici ad un ragazzo autistico. L’appello del papà ai ladri: "Per Edoardo significa libertà"

Edoardo, 14 anni, affetto da una grave forma di autismo, al rientro dalle vacanze pasquali non trova più la sua bicicletta. Il papà lancia un appello ai ladri, spiegando che è l'unico modo che il ragazzo ha per sentirsi libero.

Cronaca
Pubblicato il 5 aprile 2018, alle ore 15:24

Mi piace
8
0
Prato: rubano la bici ad un ragazzo autistico. L’appello del papà ai ladri: "Per Edoardo significa libertà"

Amaro rientro per Edoardo, un 14enne di Prato affetto da una grave forma di autismo, e per il suo papà: tornati a casa dopo aver trascorso alcuni giorni dai parenti in Veneto in occasione delle vacanze pasquali, hanno scoperto che il loro garage era stato svaligiato. I ladri, tra le altre cose, hanno portato via anche il prezioso tandem che i due utilizzavano per andare in giro insieme.

Non si tratta di una semplice bici, ma di una delle cose più preziose ed importanti per il ragazzo: realizzata su misura per lui e per le sue esigenze, infatti, questa Hug Bike consente ad Edoardo di girare la città insieme al suo papà e di sentirsi in qualche modo libero e felice. “Mi hanno rubato il tandem e il sorriso perché per lui non è solo un mezzo, è sinonimo di libertà e divertimento“, ha commentato con amarezza Umberto Savoia, il papà del ragazzo, che ha poi lanciato un accorato appello ai ladri affinché restituiscano ad Edoardo ciò che gli hanno tolto.

Edoardo non riesce a svolgere molte attività all’aria aperta, ma tramite questa bicicletta riesce a sentirsi libero. Possiamo fargli provare la sensazione di andare in bici, nonostante lui non sia in grado di pedalare” ha spiegato l’uomo, che ha poi aggiunto: “Quando lo porto in strada lui può appoggiare la testa al mio petto. Così ha una buona visuale e la sensazione dell’aria sul viso, ma allo stesso tempo il senso di sicurezza di stare nel mio abbraccio”. La bici è stata infatti studiata appositamente per far stare Edoardo seduto davanti e, grazie alla pedalata assistita, fargli provare la sensazione di guidare.

Il papà, inoltre, ha rivelato che l’Hug Bike è stata fatta costruire ad hoc per Edoardo, e che per farne realizzare un’altra servirebbero, oltre che diversi mesi, anche parecchi soldi. Quella che i ladri hanno sottratto, infatti, era costata ben tremila euro, una cifra che la famiglia del ragazzo non può permettersi di spendere di nuovo.

Per il momento l’uomo non ha raccontato nulla del furto ad Edoardo, sperando ancora in un epilogo felice per questa triste vicenda. E nel frattempo, attraverso i propri profili social, ha chiesto a chiunque abbia qualche informazione a riguardo di contattarlo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefania Angela Ferrara

Stefania Angela Ferrara - Magari sarà stata solo una bravata, ma in questo caso a farne le spese è stato un ragazzo meno fortunato, per il quale quella bicicletta è molto di più che un semplice mezzo di trasporto o un oggetto per divertirsi. Spero davvero che l'appello accorato di questo papà non rimanga inascoltato e che i responsabili restituiscano ad Edoardo ciò che gli hanno tolto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!