Iscriviti

Pordenone, rimandata a casa dall’ospedale due volte: bambina di 10 mesi muore

I genitori portano due volte dal medico la figlia di 10 mesi, ma in entrambi i casa viene rimandata a casa. La piccola muore per una emorragia interna, ora tre medici sono indagati per omicidio colposo.

Cronaca
Pubblicato il 28 dicembre 2018, alle ore 10:47

Mi piace
3
0
Pordenone, rimandata a casa dall’ospedale due volte: bambina di 10 mesi muore

Leticia aveva solo 10 mesi ed è morta il 13 dicembre scorso dopo essere stata rimandata a casa due volte dal pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone. Da giorni la bambina vomitava e aveva forti dolori, ma i medici della struttura di Pordonone non si sono accorti del quadro clinico preoccupante, rimandandola così a casa senza procedere con esami approfonditi.

La procura ora indaga tre medici per omicidio colposo. La piccola era stata trasferita d’urgenza all’Ospedale di Padova quando i genitori hanno portato per la terza volta Leticia in pronto soccorso. Il suo arrivo alla struttura padovana però, è stato troppo tardivo, e nella notte del 13 dicembre la bambina di soli 10 mesi è deceduta.

Le indagini

I genitori di Leticia non riescono ancora a credere a quanto accaduto, nonostante continuassero a presentarsi presso il pronto soccorso di Pordenone comprendendo la gravità della situazione della figlia, continuavano a venire rimandati a casa senza essere aiutati.

Durante il primo arrivo presso la struttura, nel pannolino della bambina erano presenti delle macchie di sangue, ma questo non ha fatto sì che la paziente venisse ricoverata. Quando in un secondo momento sono stati eseguiti degli esami del sangue a Leticia, i medici hanno riscontrato un’importante infezione, ordinando il trasferimento della bambina all’ospedale di Padova. Qui però, la piccola è arrivata già in condizioni troppo critiche per poter intervenire e salvarle la vita.

L’autopsia predisposta dal procuratore del caso, ha stabilito che ad uccidere Leticia è stata una emorragia intestinale dovuta da un virus o da un batterio. Tra sessanta giorni si avrà tra le mani l’esito ufficiale e completo dell’esame eseguito sulla bambina. Nel frattempo sono stati denunciati per omicidio colposo tre medici: le specialiste Giulia Ventura di Udine, Maria Manfrida di Pordenone, entrambe presso l’Ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone, ed il pediatra di Cordenons dove vive la famiglia di Leticia, Sergio Masotti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Purtroppo non siamo nuovi a queste tragiche notizie. Dobbiamo ricordarci che anche i medici sono persone umani e possono quindi commettere errori in buona fede, questo però va separato da quegli episodi in cui i medici non sono vigili e attenti durante le visite, e tralasciano sintomi per motivi sconosciuti. Presto la procura farà chiarezza sulla situazione e la posizione di questi medici.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!