Iscriviti

Pisa, trovato cadavere legato ad un palo: il giallo risolto

E' stato trovato in provincia di Pisa un cadavere legato ad un palo con un filo di ferro attorno al collo. Un giallo che con il passare delle ore sembra essere arrivato alla conclusione.

Cronaca
Pubblicato il 10 febbraio 2019, alle ore 11:00

Mi piace
2
0
Pisa, trovato cadavere legato ad un palo: il giallo risolto

Intorno alle 9 di mattina della giornata di ieri, sabato 9 febbraio, è stato fatto un macabro ritrovamento nel pisano, in un fosso che costeggia via del Brennero a San Giuliano Terme. Il corpo di un uomo è stato trovato legato ad un palo e con un filo di ferro attorno al collo, senza alcun documento nelle tasche se non una lista della spesa scritta in lingua italiana.

Fin da subito è sembrato un giallo avvolto nel mistero, ma con il passare delle ore gli inquirenti ed il pm incaricato del caso, Aldo Mantovani, hanno optato per il suicidio. Secondo quanto è stato anche dichiarato dalla moglie dell’uomo successivamente identificato, quella mattina la vittima aveva lasciato l’abitazione con intenzioni suicide, tanto che la donna stessa aveva provato a mettersi in contatto con il medico curante.

Il suicidio

La vittima è stata identificata come un 60enne del luogo, senza figli e sposato, che lavorava come commesso nella zona e che da tempo soffriva di depressione.

Secondo la testimonianza della moglie, quella mattina aveva lasciato la casa con intenzioni suicide, ma non era riuscita a fermarlo in tempo. Com’è stato poi ricostruito dagli inquirenti e dal pm, il 60enne si sarebbe suicidato impiccandosi al sostegno di una recinzione, dopo essersi gettato volontariamente nel fosso per annegarsi. Il cadavere è stato, infatti, ritrovato legato ad un palo che sorregge la recinzione metallica al confine con l’area di pertinenza delle Ferrovie, e attorno al suo collo era presente un filo di ferro.

Inizialmente, gli inquirenti non hanno voluto escludere alcuna pista, ma con il passare delle ore quella del suicidio sembra essere la più probabile. E’ stata disposta l’autopsia sul suo corpo per fare chiarezza sull’intero caso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Una vicenda davvero terribile e straziante. La nostra vicinanza va alla moglie della vittima che sta affrontando da sola questo momento di grande dolore. Con la speranza che ora il marito abbia raggiunto la pace e la felicità che non riusciva a trovare in questo mondo, mandiamo un caloroso abbraccio a tutti coloro che stanno soffrendo per questa perdita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!