Iscriviti

Pisa, sorprende il compagno mentre molesta la figlia 16enne: 62enne denunciato

Proprio nel giorno di Natale, il 25 dicembre, una donna, rientrata a casa, ha sorpreso il compagno 62enne mentre molestava sua figlia minore, di 16 anni. L'uomo è stato denunciato per violenza sessuale.

Cronaca
Pubblicato il 27 dicembre 2020, alle ore 11:22

Mi piace
2
0
Pisa, sorprende il compagno mentre molesta la figlia 16enne: 62enne denunciato

La Questura di Pisa ha denunciato un 62enne di origini filippine con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una minorenne. L’uomo avrebbe rivolto apprezzamenti a sfondo sessuale alla figlia 16enne della compagna, oltre ad averla palpeggiata più volte, tanto che la ragazzina , per scappare dai tentativi di approccio molesto, si sarebbe chiusa in camera a chiave, aspettando il ritorno della madre, al momento dei fatti non presente nell’abitazione. 

secondo quanto riportato dai giornali locali, la vicenda sarebbe avvenuta il giorno di Natale, il 25 dicembre. La donna, al suo rientro, ha ascoltato dalla figlia, avuta da una precedente relazione, quanto le era accaduto. La giovane ha accusato il filippino e la madre ha deciso di allertare immediatamente il 113. La polizia, giunta sul posto, ha condotto tutta la famiglia in Questura.

Madre e figlia ascoltate in questura

La donna, madre di 2 figli, avuti da un altro uomo, assieme alla 16enne, è stata ascoltata in questura ed entrambe avrebbero accusato l’uomo, che nega l’accaduto. Mentre su di lui pende la denuncia per reati a sfondo sessuale, gli agenti stanno conducendo ulteriori accertamenti per contestualizzare i rapporti familiari. 

La ragazza, invece, è stata collocata in una struttura protetta, tramite una decisione presa d’intesa con la Procura della Repubblica di Pisa e il Tribunale per i minorenni di Firenze. In questo modo, la minore, allontanata dal contesto familiare, potrà raccontare con più lucidità quanto le è accaduto, in attesa di nuovi sviluppi, in un clima di maggiore serenità. 

E’ ormai provato che il lockdown, imposto dalla pandemia di Covid in cors,o abbia esacerbato situazioni di disagio esistenti all’interno delle abitazioni, con un incremento dei casi di molestie, a danno di minori e conviventi, proprio come accaduto in questa vicenda, consumatasi tra le mura domestiche di una casa pisana. Una pandemia sommersa, quella delle molestie e violenze su minori, con dati raccapriccianti emersi a livello mondiale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Katia Lenti

Katia Lenti - La vicenda della ragazzina 16enne molestata e palpeggiata dal compagno filippino di sua madre, invita a riflettere sull'importanza di una normativa forte che contrasti simili reati e punisca severamente i colpevoli, oltre a misure di sensibilizzazione su questa pandemia sommersa, fatta da reati consumati tra le mura domestiche, esasperata proprio durante il lockdown.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!