Iscriviti

Pisa, gettano un liquido sul viso di venditore ambulante senegalese, poi fuggono. Le reazioni

Un venditore ambulante senegalese è stato aggredito da due ragazzi in scooter che gli hanno lanciato sul viso un liquido che porebbe essere candeggina. Si indaga sul fatto e su altri casi precedenti. Non sono mancate reazioni e critiche

Cronaca
Pubblicato il 14 gennaio 2019, alle ore 08:18

Mi piace
4
0
Pisa, gettano un liquido sul viso di venditore ambulante senegalese, poi fuggono. Le reazioni

Il fatto è accaduto la notte scorsa nel centro storico di Pisa: due ragazzi su uno scooter hanno lanciato un liquido sul viso di un venditore abusivo senegalese. Non è ancora chiara quale sostanza fosse presente nel liquido ma si pensa possa trattarsi di candeggina. L’uomo è stato soccorso da alcuni passanti che hanno assistito all’aggressione e, in seguito, medicato agli occhi al pronto soccorso. Qui è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni. La vittima, identificata in ospedale ma non ancora rintracciata, doveva essere espulso perché clandestino.

Su questa aggressione stanno indagando le forze dell’ordine; pare infatti che ci siano altri precedenti. Un caso simile, i cui autori sono gli stessi ragazzi a bordo di uno scooter si era verificato nella stessa notte; in questo caso la vittima era un italiano. Inoltre, ci sono stati altri due casi nei giorni precedenti a danno di altri due stranieri.

Le reazioni

Chi ha assistito all’aggressione della notte ha segnalato quanto accaduto anche sui social. Tra tanti un testimone ha raccontato di aver visto il venditore ambulante entrare nel bagno di una birreria. Qui hanno notato che il senegalese aveva gli occhi arrossati, puzzava di candeggina e lo stesso giubbotto sembrava esserne impregnato. Gli stessi testimoni hanno dichiarato che il venditore aveva detto che non vedeva bene e, quindi, gli è stato suggerito di recarsi al pronto soccorso.

Il sindaco di Pisa, Michele Conti, esclude il movente razzista e sottolinea l’impegno della sua amministrazione per rendere la citta ogni giorno più sicura. Inoltre, rivolgendosi ad alcuni esponenti del Pd e delle minoranze, lamenta come questi colgano ogni occasione per polemizzare e strumentalizzare quanto accade a fini propagandistici. Nel suo commento si legge “la smettano di creare falsi allarmi e diano il proprio contributo collaborando con l’amministrazione e le forze di polizia lavorando seriamente, ognuno con il proprio ruolo, per una città più sicura per tutti“.

Il consigliere regionale del Pd, Antonio Mazzeo ha scritto un commento sul proprio profilo Facebook “Questa Pisa non è casa mia. Quando si istiga all’odio e alla violenza ci sono imbecilli che si sentono anche in diritto di tirare la candeggina verso un ragazzo di colore. Chi da mesi semina odio oggi almeno chieda scusa“. Inoltre, critica il sindaco ed esprime solidarietà verso il senegalese e coglie l’occasione per parlare di cessazione di abusivismo, illegalità e odio.

Il deputato della Lega, Edoardo Ziello, invece, commenta l’accaduto invitando le forze sociali a fare squadra per creare inclusione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Ancora una volta si parla di violenza, di aggressione verso un altro essere umano. Mi chiedo cosa pensano i giovani d'oggi, chi frequentano e come siano educati. Credo che bisognerebbe promuovere, per tutti, una buona lezione di educazione civica e sociale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!